EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Fto e la Cina: patto nel nome delle Olimpiadi invernali

06/12/2019 14:12
La federazione ha incontrato una delegazione di Pechino 2022. Il presidente Milani: "Importante costruire relazioni in vista di Milano-Cortina 2026, grandi benefici per il turismo italiano"

“Un legame stretto con la città che ospiterà le Olimpiadi invernali di Pechino 2022, che precedono quelle di Milano-Cortina 2026, può portare grandi benefici al turismo in Italia”. E’ così che Gabriele Milani, presidente di Fto, ha spiegato il senso dell’incontro con una delegazione cinese di Zhangjiakou, città della provincia di Hebei dove si svolgeranno alcune gare delle Olimpiadi invernali 2022. 

“La delegazione, composta da alcuni esponenti di rilievo della municipalità cinese, ha trascorso alcuni giorni in Italia per apprendere informazioni e condividere esperienze in termini di opportunità e criticità legate all’organizzazione di grandi eventi – si legge in una nota della federazione -. Le Olimpiadi invernali di Torino 2006 e di Expo 2015 rappresentano un benchmark di riferimento prezioso e sono riconosciuti anche a livello internazionale come casi di successo. Alcuni approfondimenti su safety, security e sostenibilità sono stati sviluppati grazie ad incontri con importanti manager e rappresentanti delle istituzioni che hanno vissuto in prima persona questi eventi. Gli incontri sono stati naturalmente un’ottima occasione per introdurre il tema Olimpiadi 2026: infatti la municipalità ha offerto la propria disponibilità nel condividere il percorso intrapreso per l’organizzazione delle Olimpiadi 2022”.

“Grazie a questi grandi eventi – rimarca Milani - si devono cogliere da subito le opportunità per la promozione del territorio e favorire le attività delle imprese turistiche. Milioni di cinesi, tesserati di federazioni sciistiche, stanno iniziando a scoprire la meraviglia delle Alpi, anche se in alcuni casi solo il versante svizzero. Oltre allo sci si stanno sviluppando nuovi prodotti esperienziali, si pensi ai cosiddetti 'Lung-wash tours' (tour per riossigenarsi); dato il livello di inquinamento di alcune città della Cina sono richiesti tour nei luoghi con aria pulita. Ed infine possiamo far leva sulla forte attrattività che il nostro Paese, ed in particolare Milano, sta riscontrando nel mondo. Lo sviluppo di relazioni con la Cina è una attività prioritaria della nostra Federazione".
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us