EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Earth Cultura e Natura fa conoscere "l’altro" Perù

10/12/2019 12:21
L'operatore promuove la parte che è a Nord di Lima, il Perù pre-Inca, regione Best in Travel 2019 di Lonely Planet

Earth Cultura e Natura è da 30 anni attivo sul territorio peruviano. La sua recente mossa è stata quella di presentare al comparto turistico italiano un itinerario inedito “on the road”, per rivelare una delle zone del Perù ancora lontana dai flussi turistici più intensi.

Il Sud del Paese, quello degli Incas, di Arequipa, nelle linee di Nasca e di Machu Pichu su tutto, è profondamente cambiato nel tempo, soffrendo irrimediabilmente l’overtourism, aspetto che l’operatore cerca di contrastare grazie ad un proprio percorso che pone come obiettivo principale la qualità e non i numeri, volto a tutelare le ricchezze naturali e archeologiche del posto, a valorizzare e riconoscere l’impegno del personale locale.

“Pur rimanendo attenti alla qualità ed esclusività delle nostre proposte al Sud, siamo convinti di investire sempre di più per far conoscere l’altro Perù, quello che è a Nord di Lima: il Perù pre-Inca, regione Best in Travel 2019 di Lonely Planet ", afferma Isabella Pillolo, pm di Earth, grande conoscitrice del Paese sudamericano, dove ha vissuto e sul quale lavora da oltre 20 anni.

A seguito di una nuova esplorazione nel Nord del Perù, avvenuta insieme ai referenti italiani di Lonely Planet lo scorso aprile, con una maggiore consapevolezza e impegno, da aprile 2020 Earth proporrà partenze mensili per il Nord del Perù, avvalendosi del supporto di Dmc locali e di guide locali esperte che hanno vissuto l’evolversi delle scoperte archeologiche e la conoscenza delle civiltà preicaiche. Una proposta contenuta per il numero partecipanti e per il prezzo stabilito, promossa in esclusiva da Earth per il comparto turistico italiano.

Un viaggio “on the road” nel Nord del Paese per conoscere questo territorio. Si parte da Lima per visitare Caral, il centro urbano tra i più antichi del mondo, patrimonio Unesco dal 2009; si prosegue lungo la Ruta Moche con il centro coloniale di Trujillo e Chiclayo, famosa per il Mercato Modelo, noto anche come “mercato de los Brujos” dove trovare la medicina tradizionale e indigena dei maestri curanderos di molte regioni andine e amazzoniche. Ci si addentra nel dipartimento di Amazonas con il sito archeologico di Kuelap e, al pueblo di Leymebamba con visita del Museo Mallqui, edificato nel 2001 per custodire le oltre 200 mummie “chachapoyas” scoperte nel 1995 sulle rive della Laguna de los Condores, e Revash di cultura Chachapoyas sino ad arrivare a Cocachimba, nota per la Cascata Gocta (771 mt di altezza).

“Il progetto Nord si amplierà per offrire tutte le combinazioni possibili per gruppo e per individuali con circuiti completi e brevi estensioni, esperienze nella natura o prettamente culturali – annuncia Pillolo - confermeremo la nostra trasparenza, metteremo a disposizione i nostri contatti locali, la nostra esperienza nel Nord del Perù, per rendere realizzabile qualsiasi progetto di viaggio”.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us