EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Luca Patanè e "l'inno all'imprenditore"

11/12/2019 08:33
Il presidente di Fto, durante l'assemblea nazionale, parla di un governo che non pensa al turismo in modo articolato, delle adv e della necessità di un dialogo con Alitalia ed Alpitour - di Stefania Vicini

Ha scelto l'occasione dell'assemblea nazionale di Fto, il presidente Luca Patanè, per lanciare qualche messaggio al settore. Il suo incipit è certamente la federazione, "i dieci anni di Fto", di cui si dice soddisfatto. "Abbiamo fatto molta strada, sono contento, è stato un grande passo mettere la filiera tutta assieme, un sistema di contenuti e know how attivo e lo abbiamo fatto ottenendo buoni risultati, come i finanziamenti importanti dal fondo Forte - sottolinea -, investiremo soldi sulle adv per formarle per poter vendere sempre meglio, per far crescere la filiera". Anche Fto crescerà. Il presidente vede "un sistema di interscambio, il nostro è un Dna nato da una associazione piccola", il che però si è rivelato anche un punto di forza. 

Patanè cambia registro, passa ad analizzare l'anno che sta per chiudersi. Lo definisce "travagliato, scosso da vari fremiti". Cita il contratto di lavoro nuovo, i diversi cambiamenti all'interno del settore, "ogni anno si apre con nuove sfide", afferma e poi sposta il discorso sullo stato dell'arte del settore, togliendosi il primo sassolino. "Siamo deboli non avendo un governo che pensa al turismo in modo articolato - afferma -. La parola turismo nel patto di stabilità è citata 6-7 volte su 4mila pagine, non c'è una attenzione giusta su quello che vale nel nostro settore", ammonisce il manager, lamentando l'esistenza di un "totale disinteresse da parte della politica, è una cosa che soffro - riconosce -, vediamo cosa succede", augurandosi "di vedere un turismo più florido in Italia". 

L'altro tema caldo affrontato è Alitalia. Il 2020 si apre così, dovendo fare i conti con tale situazione. "C'è un nuovo commissario, che deve portare a casa il suo destino. Si parla di Lufthansa, vedremo, sono parole, non lo so, stiamo cercando di seguire la vicenda". Vicenda che il manager segue con una duplice veste, come cittadino e come imprenditore. "Per molti di noi è anche un partner, come adv ci lavoriamo da sempre e cercheremo di incontrarne i vertici", fa sapere. 

Un'altra questione che sta a cuore al presidente è il focus sulle adv, più propriamente "cosa sarà del mondo della distribuzione nei prossimi anni". Vero è che "molte adv stanno lavorando bene, stanno aumentando il giro di affari, si stanno specializzando", mossa di cui il manager si compiace. Un comparto su cui incombono, però, quelle che Patanè chiama "minacce". Sono le nuove leggi, la fiscalità, "le incombenze, il fatto di essere 'ricattabili' se non si fanno le cose bene, siamo un Paese in crisi da dieci anni, il mio è un inno all'imprenditore, perchè possiamo cambiare il turismo in Italia, ma in un contesto valido". Per questo si deve "tutelare la distribuzione, la macchina che, assieme ai tour operator crea il turismo organizzato, spesso un dialogo evita un isolamento sul mercato, è importante con Alitalia, con Alpitour per creare successo di mercato". Patanè sa anche che "c'è molto lavoro da fare, ma l'associazione nasce per questo". E così si ritorna al punto di partenza, con una circolarità di pensiero che ha portato i presenti in sala a fare un viaggio tra alcuni dei temi caldi del momento, forti di alcune consapevolezze, certi di nuovi progetti che decolleranno e che trovano linfa vitale in quella che è la fiducia nelle nuove leve e nelle nuove professioni del turismo, con la determinazione a mettere in campo una politica incentrata sulla formazione per offrire nuove chance. Che siano nuove figure professionali su cui Fto sta lavorando o nuove progettualità per spingere il privato a creare occasioni di lavoro, la macchina Fto è in moto e la strada è tracciata.

Stefania Vicini

 

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us