EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Economia

ItaliaBella, “non solo una Dmc”

04/12/2017 - numero Edizione 1538

Il turismo ricettivo italiano ha un nuovo player.
Si chiama ItaliaBella ed è un tour operator che nasce con l’obiettivo di vendere il prodotto Italia in modo innovativo, organizzato ed integrato, attraverso una startup di nuova concezione, per sviluppare la presenza di visitatori stranieri nel Belpaese.
L’idea di business è molto chiara: non essere solo Dmc, ma generare fino a 3 milioni di nuovi arrivi internazionali nel lungo periodo e portare all’attenzione dei mercati quell’Italia minore fatta di siti archeologici, piccoli borghi e patrimoni enogastronomici, con l’intento di prolungare i tempi di permanenza nei luoghi di interesse attraverso esperienze di viaggio originali, articolate e mirate per i diversi target.

Prodotti differenti
“Si tratta di un progetto ambizioso che avrà prodotti differenti - ha dichiarato Sandro Saccoccio, alla guida della nuova realtà nelle vesti di direttore generale - tra le proposte c’è per esempio anche un nuovo modo di vivere l’arte, con il format “Safari d’Arte” che coniuga in maniera innovativa l’edutainment alla cultura, con guide che nel corso del viaggio diventano veri e propri animatori”.
L’arte  raccontata con lo storytelling, ma anche indizi da ricercare lungo gli itinerari che si percorrono, al fine di consentire una partecipazione attiva e dinamica dei gruppi, famiglie e ragazzi soprattutto, questa l’idea dell’operatore, che ha già sviluppato anche una App tradotta in 7 lingue. 
Poi ancora, ci saranno le proposte di Grand Tour, per trascorrere in Italia 72 giorni, in primavera (marzo) e in autunno (settembre), per gruppi di 25 persone.
“I Grand Tour sono per un target medio-alto e toccano tutte le regioni italiane che verranno raggiunte con i mezzi più disparati, dal treno al pullman, all’aereo - ha spiegato Saccoccio -. Crediamo sia fondamentale offrire ai mercati stranieri la possibilità di un turismo lento, approfondito, che possa fermarsi in ogni singola località almeno 2 giorni e che consenta la scoperta di quell’immenso giacimento culturale italiano fatto di sagre paesane, fiere e manifestazioni di ogni tipo. Puntiamo molto su Russia, Cina, Americhe e Nord Europa come mercati target”.
Per implementare il progetto a livello internazionale ItaliaBella ha siglato un accordo commerciale con AIRiminum, società di gestione dell’aeroporto di Rimini e San Marino “Federico Fellini”, che darà vita ad importanti operazioni di comarketing; l’operatore per esempio, aprirà nell’aeroporto anche un punto di assistenza al passeggero.
Oltre a Sandro Saccoccio alla realizzazione del progetto hanno contribuito Laura Fincato e Leonardo Corbucci, rispettivamente presidente e a.d. di AIRiminum 2014: “Con ItaliaBella continuiamo l’impegno per la creazione di una piattaforma di soggetti che sappia dare valore al patrimonio del nostro Paese - il commento di Leonardo Corbucci - convinti che solo un lavoro di squadra possa portare a questo risultato”.                              



Alessandra Tesan

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte