EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Economia

La Liguria a caccia del primato per le “experience”

04/11/2019 - numero Edizione 1580

“Crescita sostenibile, migliorando l’offerta senza allargarla” il motto del commissario 

“Ci vuole un’Agenzia forte che rappresenti la regione, che porti ad una crescita sostenibile del turismo regionale e senza allargare l’offerta ma migliorandola”. Così il commissario di Agenzia “InLiguria”, Pietro Paolo Giampellegrini, parlando degli obiettivi futuri: “Si tratta di prendere coscienza che i prodotti forti vanno valorizzati e inseriti in un circuito economico – aggiunge -. L’obiettivo è diventare una Dmo della Liguria, vedendo il turismo come un comparto unico”. Gli asset non mancano: la regione è la numero uno per quantità di opere d’arte per kmq, secondo un’analisi di Ambrosetti, ha 29 bandiere blu, ma il tessuto imprenditoriale va aiutato. “E’ questo lo scopo dell’Agenzia – sottolinea Giampellegrini – che deve fare un percorso insieme agli imprenditori locali. Io ogni anno entro novembre faccio il piano per l’anno successivo e presento la bozza agli stakeholder, con la richiesta di fare le loro osservazioni entro 10 giorni e dove ci sono suggerimenti utili li recepisco”. Il piano di quest’anno prevede iniziative continuative, come il Food & Green Village, ma anche il workshop Discovery Italy di Sestri Levante: “Agli operatori piace la modalità del workshop – dichiara il commissario - è una sorta di speed date che permette, se si è bravi, di vendere l’experience e deve far scoccare la scintilla tra buyer e seller”. 
A proposito di experience, il commissario ha annunciato una mappa di tutte quelle praticabili in regione.

I temi
alternativi

Punta su temi alternativi il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, che annuncia: “Ci vogliamo candidare a essere una delle regioni guida del turismo outdoor per quanto riguarda lo sport e anche del turismo culturale e artistico, grazie anche all’ottimo lavoro svolto dall’Agenzia turistica regionale InLiguria a cui quest’anno abbiamo raddoppiato il budget per le sue iniziative sul territorio, che sta portando avanti anche in coordinamento con i principali comuni della nostra regione”. 
Di importanza economica del settore parla l’assessore regionale al Turismo, Gianni Berrino: “Il turismo rappresenta un asset fondamentale della nostra regione: produce ricchezza e contribuisce alla crescita economica del territorio. L’attività di promozione non può fermarsi, soprattutto dopo quanto accaduto nel 2018 con la tragedia del Ponte Morandi, il maltempo e le mareggiate”.
“Quest’anno – continua Berrino - abbiamo investito molto sulla promozione del territorio. Le aziende turistiche e alberghiere sono la nostra spina dorsale e dobbiamo fare in modo che il 2020 non solo ricalchi il 2019, ma sia migliorativo. Il trend è stato infatti positivo,  sia per gli arrivi sia per le presenze, contando anche l’aumento esponenziale  dei posti letto”.
In termini di comunicazione, la Regione Liguria  si candida ad essere la prima regione italiana per experience, anche attraverso l’utilizzo di tecnologie come la realtà aumentata e video emozionali. 



Laura Dominici

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte