02/04/2014 - 16:03

I mercati emergenti, una sfida da vincere: quella dei collegamenti aerei


Milano Destinazione 2015, Explora acclama: “Abbiamo un drammatico problema di voli”. Stamattina il secondo appuntamento degli incontri sul futuro del turismo da Expo in poi


MESSAGGIO PROMOZIONALE
Con “I mercati emergenti, una sfida da vincere” proseguono gli incontri di Milano Destinazione 2015 organizzati per il 120 anniversario del Touring Club Italiano e dalla Camera di Commercio meneghina per riflettere sul futuro del turismo nel capoluogo lombardo in vista di Expo e oltre. Dopo il primo appuntamento del 21 marzo scorso, stamane a Palazzo Affari ai Giureconsulti un panel di relatori composto, tra gli altri, da Alessandro Rosso presidente dell’omonimo gruppo, Giuliano Noci, presidente di Explora e Antonella Bertossi, marketing manager di Global Blue, ha preso in esame dapprima un dato di fatto, e cioè che ci sono “Paesi che sanno sviluppare meglio di noi comunicazione/promozione su Expo”, poi che in un contesto fatto di diverse criticità, i turisti stranieri da Brasile, Cina, India, Giappone e Russia vanno attratti con linguaggi, mezzi e conoscenze ancora poco mature per gli operatori del Belpaese.
“E’ importante capire quali aspetti dalla cultura italiana e degli stili di vita interessano i diversi mercati, non a tutti piacciono le stesse cose – ha spiegato Bertossi – e dal punto di vista del prodotto, per i turisti asiatici sono importanti i canali web dedicati, ma certamente i tour operator”.
L’accento sul digitale è stato posto anche da Giuliano Noci, presidente di Explora, la dmo costituita per promuovere la Lombardia e Milano: “Le preferenze oggi si formano sul web, dobbiamo spingere cultura digitale tenendo conto che in Cina e in Russia i social media hanno caratteristiche del tutto diverse. Nel marketing mix di Explora abbiamo suddiviso in 70% digitale e 30% offline”.
“Per capire i mercati e rispettare le culture dei visitatori dobbiamo studiarne i comportamenti web e social nei network locali”, ha incalzato la moderatrice di Orientalia Lab, Antonella Decandia, che ha poi punzecchiato l’Enit: “Dei cinque siti dell’Agenzia, nessuno è tradotto in cinese. Un grave errore”.

Rosso: l’Expo ha aperto una grandissima finestra sull’accoglienza
Più volte al centro del dibattito la Cina, non perché tra i mercati emissori più numerosi in termini di arrivi, ma perché top spender in quella motivazione di viaggio che, a modo suo, ha a che fare con le eccellenze italiane del buon gusto e dell’arte: lo shopping. Russi e cinesi sono i primi della lista secondo le analisi di Global Blue dai dati Tax Free del 2013, essi valgono il 48% degli acquisti e spendono soprattutto a Milano con uno scontrino medio da 960 euro. Dalla Repubblica Popolare Alessandro Rosso punta a portare in Italia un milione di turisti per l'Esposizione universale.
“Indubbiamente Expo 2015 ci ha fatto riflettere e aperto una grandissima finestra per parlare soprattutto di accoglienza, ma i mercati vanno conosciuti a fondo – ha osservato -. Pochi giorni fa mi hanno proposto di offrire una Sim telefonica a tutti i cinesi che porteremo in Italia, una buona idea, peccato che in Cina nessuno le utilizzi…”. “I turisti cinesi in Italia trascorrono poco tempo, e per lo shopping preferiscono gli outlet – Bertossi -, ma è bene notare che altri Paesi asiatici stanno arrivando, la Thailandia ad esempio”.
Sulla Russia, è stato rilevato che il riscatto politico e la nuova apertura culturale creeranno nuovi contesti e viaggiatori, intanto proprio lo shopping è stato per loro lo sprone “ad avvicinarsi all’Italia con i primi charter in giornata”, ha sottolineato la manager di Global Blue.

Problema voli
Giuliano Noci ha individuato i nodi critici in cui il comparto, ed Explora per quanto lo riguarda direttamente, si stanno muovendo: “Siamo deboli quando ci promuoviamo con un singolo territorio, dobbiamo superare le logiche di campanile e portare avanti motivazioni di viaggio che integrino molteplici destinazioni”, ha ribadito più volte il docente del Politecnico di Milano, esperto della Cina. Per questo Explora “sta predisponendo una piattaforma di comunicazione multicanale che promuova motivazioni di viaggio – continua – e contestualmente organizzando un’offerta che corrisponda alle domande e alle loro variazioni”. Ma, e qui arriva il problema importante, c'è un fattore cruciale che supera ogni cruccio di comunicazione e marketing: “Abbiamo un drammatico problema di voli aerei – ha concluso -: Governo ed Enac devono liberalizzare le rotte extraeuropee, altrimenti non arriveranno né indiani né cinesi. C’è molto da fare su questo punto”.
P. Ba.








Guida Viaggi Settimanale organo di informazione preferito dagli Agenti di Viaggi italiani

GuidaViaggi settimanale

In questa sezione potete consultare e sfogliare gli articoli e i servizi di approfondimento pubblicati nel settimanale in distribuzione in questi giorni.

N. 1450 : Leggi gli articoli
WebTv nel mondo del turismo professionale: editoriali, interviste e approfondimenti

Le interviste di GV WebTV

Interviste e approfondimenti in diretta dal nostro canale Youtube!
Guarda tutte le interviste