EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

La scossa di mercato: Press Tours entra nel Gruppo Alpitour

10/10/2014 11:10
Concambio di azioni tra le due società. Il tour operator di Milano viene ceduto ad Alpi e la famiglia Landini entra nell’azionariato dell'operatore di Torino con una quota del capitale societario. La firma il 20 ottobre. Centrale il ruolo di Neos come vettore charter di riferimento

La tanto attesa mossa di Alpitour è finalmente arrivata.
Con una operazione finanziaria denominata concambio azionario, Press Tours viene conferita in Alpitour: in cambio, la famiglia Landini proprietaria del t.o., entra nel capitale societario dell'operatore di Torino con una quota societaria che fonti di mercato riportano vicina al 5%. La notizia di questo concambio azionario (l'operazione con cui si determina la quantità di azioni che l'incorporante, in questo caso Alpitour, deve riconoscere all'incorporata, cioè Press Tours) era trapelata nella giornata di ieri e ha avuto la sua ufficialità proprio in questi minuti. Sempre nella giornata di ieri l’Antitrust avrebbe dato il via libera all’operazione. La firma è prevista per il prossimo 20 ottobre.

"Il nostro sogno è creare un grande progetto turistico europeo", sono state le prime parole del presidente e a.d. di Alpitour, Gabriele Burgio.

Molteplici i benefici dell'operazione soprattutto per quanto riguarda la contrattazione degli hotel e il volato sul lungo raggio. In questo senso sarà centrale il ruolo di Neos per la creazione di sinergie: la compagnia in house di Alpitour diventerà sempre di più il vettore di riferimento visto anche quanto rivelato da Carlo Stradiotti, a.d. del vettore, nel corso della conferenza stampa: 'Abbiamo in programma investimenti per 360 milioni di euro in 4 anni. Sul lungo raggio confermiamo l'acquisto di due B787 ed abbiamo esercitato l'opzione per un terzo, nel 2018 quindi avremo il totale rinnovo della flotta di lungo raggio attualmente composta da tre B767. Per quanto riguarda il corto raggio manteniamo la flotta con sei Boeing 737-800 investendo per migliorare le performance tecniche e ambientali'. Alpitour ha fatto la sua mossa: ora attendiamo di capire quale sarà la reazione del mercato.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte