EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Vietnam-Italia, obiettivo consolidare i rapporti

14/01/2015 10:51
Ieri sera un evento a Roma, organizzato dall'ambasciata del Paese asiatico e da Federturismo, ha presentato la destinazione “a tutto campo”. L’iniziativa si inserisce nell'ambito delle giornate culturali vietnamite in corso nella Capitale fino al 26 gennaio
Un Vietnam a tutto campo, quello presentato ieri sera a Roma dall'ambasciatore in Italia Ngueyn Hoang Long, che ha illustrato i migliori aspetti del paese e gli ottimi rapporti tra i due stati, anche se ha commentato “ci sono voluti 41 anni per una visita ufficiale dell'Italia nel Vietnam”. Dalla settimana della cultura vietnamita, il Paese si attende che la nazione venga percepita nella sua interezza e che serva a mettere le basi per accordi commerciali.
“Ci aspettiamo non solo che gli italiani vengano in Vietnam – ha sottolineato l'ambasciatore – ma che ci siano maggiori scambi culturali, economici e turistici tra i due paesi. La nostra popolazione è giovane – il 60% è sotto i 35 anni - ed è legata al mondo digitale. Il Vietnam che è il paese asiatico più occidentale, ha una crescita economica del 7% annua e il turismo nel 2014 è aumentato del 31%. Le previsioni – ci dicono che il Vietnam crescerà ancora più velocemente nei prossimi cinque anni”.
Ed ha concluso sottolineando che l'Italia è il terzo partner commerciale del Vietnam con scambi per oltre 4 mld di dollari e che sarebbe opportuno pensare a voli all cargo, che soddisfino le necessità di entrambi gli stati.

Vietnam Airlines pensa a volo sull’Italia
Presente all'incontro Antonio Barreca, direttore generale di Federturismo Confindustria che ha confermato l'interesse dell'ente per la manifestazione auspicando, che i desiderata dei giovani vietnamiti per viaggiare in Europa includano anche l'Italia.
E dei collegamenti della compagnia Vietnam Airlnes ha parlato Florence Favier, marketing executive France & Europe Regional Office della società fondata nel 1956 che ha base ad Hanoi, che vanta una flotta in espansione e che collega il Vietnam con quattro scali in Europa, rispettivamente Parigi, Londra, Francoforte e Mosca.
“Vietnam Airlines fa parte di Sky Team e anche l'Italia è collegata attraverso gli scali europei – ha commentato -. Ci rendiamo conto che un volo diretto dall'Italia, o da Malpensa o da Fiumicino contribuirebbe a facilitare i collegamenti tra i due Paesi. Stiamo studiando le varie opportunità per prendere una decisione”. Dal canto suo Fausto Palombelli, direttore sviluppo aviation di Adr, ha auspicato che il volo sia da Fiumicino, alla luce della crescita dell'aeroporto romano, della sua riqualificazione e delle prossime inaugurazioni quali il molo F nel 2016 che avrà 16 finger, del secondo centro smistamento bagagli e del nuovo Terminal 1 previsto operativo nel 2019.
Ha concluso, con una presentazione dei siti turistici del paese, Nguyen Xuan Nam, vice presidente Vidotour, il più importante tour operator del Vietnam. Sottolineata la facilità per l'ottenimento dei visti sia per i turisti che per business, ottenibili, in caso di urgenza, anche in poche ore. a.to.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us