EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

L'euro debole influenza i flussi outgoing

17/02/2015 10:17
In agenzia le vendite dei Paesi di area dollaro risentono del cambio monetario. Il dato emerge dal poll pubblicato sul nostro sito
La svalutazione dell'euro, su valori particolarmente bassi rispetto al dollaro, potrà avere effetti positivi sull'incoming, tanto più nell'anno di Expo. Lo ha detto qualche giorno fa Luca Patané, presidente Confturismo, indicando questo come uno degli elementi che potrebbero portare ad una svolta nel turismo italiano nel 2015. ma euro debole vuol dire anche conseguenze sul fronte outgoing, sui flussi verso le mete di area dollaro, usa ma non solo. Abbiamo chiesto agli utenti del nostro sito se di fatto vi siano, sin d'ora, delle conseguenze a livello di vendite per queste destinazioni. Ciò che emerge è ben chiaro: ben l'88% dei rispondenti afferma che il cambio pesa sui booking, mentre il restante 12% osserva delle conseguenze anche se minime. Da notare che nessuno ha scelto la terza opzione da noi proposta, 'si vendono come prima'. e.c.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us