EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Gruppi d’acquisto: sul mercato c’è Aria con 60 adv

05/03/2015 14:14
La società è nata da poco, solo 20 giorni. Il suo obiettivo per il 2015 è arrivare a 80-90 punti vendita affiliati. Non è prevista fee di ingresso. 'Le adv appena entrano hanno il 10% su tutti i fornitori. Il piano di incentivazione prevede 8 step ed arriva al 14% di commissione come massimo', spiega l'amministratore unico del gruppo, Francesco Iemmolo
C’è un nuovo attore nel settore della distribuzione organizzata. Si chiama Aria. La politica che porta avanti è quella del gruppo d’acquisto. La società siciliana è Aria srl, i soci sono 4 ed hanno tutti esperienza in ambito turistico, ma non in quello distributivo, pertanto questa è una nuova avventura per loro.
Il gruppo d’acquisto è stato lanciato circa 20 giorni fa, mentre la piattaforma (che porta il medesimo nome) è frutto di un lavoro durato tre anni.
Alla domanda perché abbiano scelto proprio questa formula, Francesco Iemmolo, amministratore unico del gruppo, dichiara a Guida Viaggi che la motivazione è dettata dal fatto che Aria si rivolge “alle piccole agenzie, alle quali non viene chiesta fee di ingresso e non hanno alcun costo da sostenere. Abbiamo una partnership con un grosso consolidatore di biglietteria aerea di Palermo (Medinet) il che ci permette di poter offrire una buona remunerazione per segmento”. Secondo quanto dichiarato dal manager si parte dai 2 euro fino a un massimo di 3 euro.

Il profilo delle adv
Ad oggi Aria conta 60 adv affiliate. Sono piccole, come si è già detto. L’obiettivo 2015? “Arrivare ad 80-90 adv affiliate - dichiara il manager -, visti i risultati siamo in anticipo sul target”. Il piano di sviluppo a due anni è di raggiungere il 10% delle agenzie presenti sul mercato, o meglio, visto che di queste, “il 70% sono piccole - precisa il manager - l’idea è di raggiungere il 10% dei punti vendita piccoli, con un fatturato medio annuo da 300-500mila euro di venduto vacanza”.
In termini di presenza sul territorio l’obiettivo è un’apertura a livello nazionale. Al momento il lancio di Aria ha interessato come regioni Lombardia, Piemonte, Marche e Basilicata, ma l’intenzione dichiarata è quella di estendersi anche a Lazio, Sicilia (da cui è partita l’operazione, ndr) e Calabria, dove saranno rivolte una serie di campagne di marketing. “Stiamo selezionando i promoter, al momento sono 4”, fa sapere Iemmolo. Tra le azioni previste sarà attuata una campagna newsletter. E i social? “Ci stiamo lavorando”, risponde il manager.

Il piano di incentivazione
“Una adv oggi per poter restare sul mercato deve vendere almeno 400mila euro di pacchetti vacanza e crociere - asserisce il manager -, sia che sia indipendente o facente parte di un network la commissione media è di circa il 12%. Con noi, grazie al nostro piano di incentivazione, possono arrivare al 14% di commissione massima più 3 euro a segmento sui voli”. Le adv appena entrano hanno il 10% su tutti i fornitori. Il piano di incentivazione prevede 8 step ed arriva al 14% di commissione come massimo, per tutti i fornitori”. Al momento i fornitori selezionati sono 12. s.v.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte