EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Network in riassetto

24/04/2015 09:00
Hello Network, che non prosegue più l’attività, I Viaggi di Litta che ha una nuova proprietà e Tre Punto Zero che debutta sul mercato. Focus su tre differenti realtà per aprire una finestra sulla distribuzione di medio-piccole dimensioni
Un network che non prosegue più la sua attività, uno che rinasce sotto nuova proprietà ed uno che fa il suo debutto sul mercato. Sono tre storie diverse di tre realtà medio-piccole (al di sotto delle 100 adv, ndr) attive nel settore della distribuzione organizzata. Sono Hello Network, I Viaggi di Litta e Tre Punto Zero.

Hello Network
Secondo quanto ci risulta Hello Network è la rete che sta cessando la propria attività. Stiamo parlando di una realtà piccola, che ha risentito della situazione societaria interna. Dei 5 soci originari del network alcuni hanno fatto scelte diverse. Tre hanno lasciato il settore. A ciò si aggiunga anche lo stato di crisi del mercato che ha gravato sulla realtà. Nel rinnovo del contratto di affiliazione per il 2015 le adesioni da parte delle adv erano poche, si parla di 15 punti vendita, da qui la scelta di non proseguire più l’attività di network.
La rete, nata sette anni fa, ha dalla sua un buon posizionamento territoriale, solo in Toscana contava 20-25 adv. Non lascia alcun debito a carico o problemi con fornitori o adv affiliate. I contratti erano centralizzati e le adv pagavano direttamente i fornitori. Ovviamente i punti vendita della rete proseguono la loro attività individualmente. Sono per lo più adv con attività leisure, outgoing. Non erano di proprietà, ma legate da un contratto di affiliazione che scadeva lo scorso 31 dicembre.

Il ritorno de I Viaggi di Litta
I Viaggi di Litta torna sul mercato con una nuova proprietà. La società turistica Sormatour, che fa capo a tre imprenditori sardi, ha comprato la licenza, il marchio, gli immobili e le proprietà intellettuali (manuali operativi, ndr).
A parlare del nuovo corso del network è Franco Turco, direttore commerciale de I Viaggi di Litta, ora brand di proprietà di Sormatour. “Abbiamo confermato i vecchi rapporti commerciali - dichiara il manager a Guida Viaggi -, con il gds Sabre, la collaborazione commerciale con Otn e contabile con Dolphin”.
Il franchising resta il core business della rete, che sta ripartendo con 10 adv nel Centro-Sud. L’obiettivo è di arrivare a 20-25 filiali entro fine 2015.
Tra le intenzioni dichiarate dal manager c’è anche quella di portare avanti un franchising che definisce “più leggero” e di riservare “un’attenzione al travel ed all’incoming sulla Sardegna (è in previsione un catalogo, ndr)”, ma è un discorso ancora tutto da sviluppare.
Intanto, si sta lavorando ad una piattaforma per le adv. Parallelamente viene sviluppato “il prodotto di consulente online – spiega il manager -, figura che fa parte del network, ma lavora da casa. Vogliamo stipulare 10 contratti all’anno e pensiamo sia un obiettivo fattibile”. A loro viene riconosciuto il 90% della commissione su gruppi e pratiche tradizionali. Non è richiesta esperienza, ma seguiranno dei corsi di formazione a Cagliari.
L’obiettivo dichiarato dal manager è “di riportare all’interno del network 10 adv Litta. Abbiamo vinto la gara a gennaio e solo da due-tre mesi abbiamo preso in mano la situazione”.

Nasce Tre Punto Zero
Tre Punto Zero Travelnet è una nuova realtà presente sul mercato distributivo. L’attività è partita tra novembre e dicembre, mentre il progetto affiliativo è decollato lo scorso gennaio. Il brand è di proprietà di Party Travel, società attiva sul mercato dal 2004, che è anche proprietaria di una rete di adv presenti sul territorio nazionale, denominata Puerto Svago. A fornire dettagli in merito è Salvatore Cerbone, a.d. di Party Travel. “Puerto Svago è presente sul mercato da dieci anni, conta 20 punti vendita in Aip. Da qui l’idea di portare avanti anche un discorso di affiliazione commerciale con il brand Tre Punto Zero”, spiega il manager a Guida Viaggi. Cerbone definisce Tre Punto Zero una “rete tecnologica” a fronte di ciò che offre alle adv e dell’investimento “di circa 25mila euro annuo per lo sviluppo dei siti, della piattaforma e del Crm integrato”.
Tre Punto Zero parte con 10 adv, “l’obiettivo 2015 è arrivare ad almeno 35-40 punti vendita affiliati”. Sul fronte dell’Aip l’obiettivo entro fine 2015 è di ulteriori 10 punti vendita.
Stiamo parlando di un gruppo da 34 adv totali, date da 20 adv Puerto Svago, 10 Tre Punto Zero e 4 adv di proprietà di Party Travel.
Tre Punto Zero è tra i network partner di Geo Travel Network. s.v.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte