EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Le sigle del turismo al Governo: "Si decida sull'Enit"

20/05/2015 14:25
"Continuare ad attendere e rinviare diventa una chiara responsabilità politica", dicono Federturismo,
Le imprese del turismo italiano mostrano forti segnali di preoccupazione per il protrarsi del percorso evolutivo di Enit e in una nota stampa comune tre associazioni - Federturismo, Confturismo, Assoturismo - spiegano che "ad un anno dal commissariamento dell’Ente, la nuova configurazione non riesce a concretizzarsi e forzatamente il supporto di comunicazione e promozione all’estero della destinazione paese latita. Ne è esempio lampante la situazione di Expo Milano, che registra visitatori principalmente italiani e alberghi vuoti al 50%, con una notorietà dell’evento sui principali mercati stranieri ancora estremamente bassa"."Un settore centrale per le prospettive di crescita economica e di impiego dell’Italia come il turismo - sottolineano le associazioni - non può continuare ad essere lasciato senza un supporto strutturato che tenga il passo dei nostri paesi concorrenti, Francia e Spagna in testa"."In tale contesto - dichiarano - chiediamo un chiaro impegno del Governo a dirimere la questione e accelerare i tempi, ivi compreso il recepire le indicazioni in merito al rappresentante delle imprese in seno al consiglio di amministrazione dell'Enit, non ancora richieste dal ministro Franceschini".Le associazioni sottolineano anche che se la visione del Governo è quella di un nuovo soggetto unitario di promozione globale dell’attività produttiva e dell’attrattività paese, "le imprese del turismo italiano sono pronte a dare il proprio fattivo contributo di esperienza e competenza a un tavolo di lavoro ristretto da convocare al più presto"."Il sistema del turismo italiano, le sue imprese, i suoi lavoratori e le prospettive per poter creare altre imprese e altro lavoro non possono aspettare oltre - conclude la nota - continuare a attendere e rinviare diventerebbe una chiara responsabilità politica".

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us