EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Nasce Fto, più di 5mila adv rappresentate

12/10/2015 10:45
Non c'è fusione tra Federviaggio e Ainet, i due brand restano, così come le due aree rappresentate. "Non c'é incorporazione, ma confluenza in un unico contenitore, mantenendo viva l'identità di settore", spiega a Guida Viaggi Francesco Sottosanti
Operatività, una voce forte sul mercato e la dichiarazione di voler fare. Si presenta con questa dichiarazione di intenti Fto, Federazione Turismo Organizzato.
La nuova associazione é nata e si è presentata ufficialmente. Ad averla fondata Federviaggio e Ainet. "Ci abbiamo creduto, alla base c’é la volontà di imprenditori che condividono progetti insieme. Fto nasce dalla progettualità di portare avanti questa grande sfida nel turismo. Una parte di Confcommercio é sempre stata abbastanza disgregata negli ultimi anni, abbiamo pertanto capito che c’é la volontà di avere una voce più forte nel mercato". Queste le parole con cui Luca Patané, presidente di Federviaggio, ha salutato la nascita della nuova associazione. Il manager ha posto l’accento su alcuni punti, a partire dalla volontà di sottolineare: "La nostra visione é di chi vive l’azienda tutti i giorni, viviamo la realtà delle imprese e del mercato - ha dichiarato -. Sappiamo cosa vogliono i clienti".
Diretto l’intervento di Franco Gattinoni, presidente di Ainet, nel momento in cui afferma che c’è una "necessità per il comparto e per le adv di avere una rappresentanza vera della nostra categoria, perché ce ne sono troppe e non é quello che ci serve - ha asserito -. Mi piacerebbe riuscire ad avere, almeno nella casa di Confcommercio, un’unica associazione rappresentativa. Le nostre adv hanno bisogno di una realtà non troppo frammentata, ma operativa".
Il manager torna anche su un tema già affrontato e ribadisce che in Fto "non ci sono persone, per la prima volta, che vogliono le poltrone".

Le adv rappresentate
Parliamo di numeri. Fto andrà a rappresentare circa 5mila e 300 adv, secondo quanto dichiarato. La cifra é data da Ainet, che conta poco meno di 4mila adv, numeri raggiunti a seguito di nuovi ingressi, e da Federviaggio con 1500-600 adv.
Alla domanda se la nascita di Fto presupponga una fusione di Ainet e di Federviaggio, la riposta che ci viene data é no. O meglio, Francesco Sottosanti, direttore Federviaggio, ci spiega che Fto "non é una fusione, ma la confluenza in un’unica realtà. Rimangono i due brand Ainet e Federviaggio e le due aree. Non c’é incorporazione, ma confluenza in un unico contenitore, mantenendo viva l’identità di settore. Il modello prevede la verticalità di business. Nel 2016 ci sarà il bilancio unico. Oggi si lavora alla costruzione".
Si é parlato, infatti, di startup del progetto, "siamo solo all’inizio - ha aggiunto Patané -. Dal primo gennaio 2016 sarà tutto effettivo".

In attesa di Fiavet
E la partita Fiavet, chiediamo? "Noi l’aspettiamo. Intanto andiamo avanti", viene risposto. E così è stato, “il tempo delle titubanze è finito”, commenta Sottosanti.
A tal proposito, come già comunicato da questa agenzia di stampa, il presidente di Fiavet, Jacopo de Ria, ha fatto sapere che gli incontri con le regionali partiranno tra novembre e dicembre. In tali circostanze verrà decisa la linea da seguire. s.v.
 

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us