EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

I tre ringraziamenti di Battifora

16/03/2016 14:30
Persi duemila pax nel 2015 sulle aree Nord Africa e Medio Oriente

“Con il 2016 si chiude un percorso (quello del piano triennale, ndr) orientato al risanamento e alla riorganizzazione. Lo enfatizzo con orgoglio, perché è stato fatto in un periodo non facile, all’interno di un quadro negativo e in un mercato sotto stress”. E’ la premessa di Luca Battifora, ceo di Hotelplan Italia, per procedere con i ringraziamenti. “Dico grazie all’azionista – ha dichiarato il manager -, alle agenzie di viaggio e a tutti i nostri collaboratori che non hanno mai mollato. I tour operator sono fatti di persone e, oltre alla capacità finanziaria, contano le competenze e il personale”.

Per Battifora il risanamento “non è solo un risultato strettamente commerciale, ma porta con sé un equilibrio finanziario, un posizionamento sul mercato e lo sviluppo del prodotto”. Sul trend delle vendite, a parte le buone performance del lungo raggio, Battifora ha ammesso “la perdita di 2000 passeggeri nel 2015 sull’area del Nord Africa e del Medio Oriente”, ma per l’esercizio in corso il ceo conta di registrare complessivamente un +4,7% di crescita, con un recupero tra i 1.500 e i 3mila passeggeri.

La promessa di prodotto è quella di continuare ad investire puntando sulle esclusive. Undici quelle italiane in Oceano Indiano, comprendendo la struttura in Madagascar e la novità “Avani Barbarons” alle Seychelles. “L’impostazione è quella di instaurare collaborazioni strette con i fornitori – ha spiegato Fabio Introna, tour operating manager di Hotelplan Italia - e per rendere più evidente lo sforzo abbiamo coniato il logo Collection Best Partner dove viene riunito questo prodotto”. Gli investimenti della società si orientano anche sull’assistenza, “con il rafforzamento di una rete di assistenti e guest relations Hotelplan direttamente nelle destinazioni” e sulla rete commerciale, “dove sono in arrivo 5 nuovi account nei prossimi mesi”. l.d.

 

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us