EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Il branding territoriale umbro al Fuorisalone

15/04/2016 17:58
L’installazione Scorched or Blackened all’Università Statale

Design, arte e cultura come branding territoriale. La Regione Umbria partecipa alla Milano Design Week all'interno dell'Università Statale, nell'ambito della mostra “Open Borders” evento ideato dal magazine Interni.

L’installazione Scorched or Blackened si inserisce nel piano di attività promosse dalla Regione per comunicare non solo le qualità del territorio, ma anche la creatività, il lifestyle, l’unicità della produzione artigiana proprie del territorio dove l’arte, in molteplici declinazioni, è fonte di ispirazione per la vita e le produzioni economiche.

L’istallazione si propone di annullare i confini storici e geografici, evocando gli aspetti peculiari dell’Umbria: dalla foresta fossile di Dunarobba alla Porziuncola di Assisi, dallo studiolo di Guidubaldo da Montefeltro a Gubbio all’occhio alato di Tomaso Buzzi a Montegabbione, dalla Calamita Cosmica di Gino De Dominicis al Grande Nero di Alberto Burri. Fino alle accelerazioni prospettiche che, nella Galleria Nazionale dell’Umbria, misurano lo spazio metafisico dell’Annunciazione di Piero della Francesca e che, nell’Università Statale di Milano, misurano la profondità della Ca’ Granda del Filarete.

L’esterno è decorato con una trama di caratteri alfabetici “monk”: il nuovo font lanciato dalla Regione Umbria in occasione di Expo Milano. Nella vetrata interna sono esposte le sperimentazioni artistiche di quattro docenti dell’Accademia delle Belle Arti di Perugia (Arthur Duff, Marco Fagioli, Pietro Carlo Pellegrini, Paul Robb) che mostrano l’uso innovativo di altrettanti materiali tradizionali propri dell’artigianato regionale. s.f.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us