EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

"L'Umbria inizia a diventare brand percepito"

18/05/2016 16:12
La regione è impegnata in una serie di campagne promozionali dinamiche e non sul mercato nazionale e sui bacini esteri. Grande impatto delle fiction, in primis Don Matteo

Il 65/70% dei flussi che arrivano in Umbria è dal mercato nazionale, fa presente Antonella Tiranti, dirigente servizio turismo Regione Umbria. "O dovremmo dire dai mercati, in quanto le varie regioni italiane manifestano interessi differenti", afferma la manager. Dal canto suo la regione sta investendo molto sul fronte della promozione, con una serie di campagne di comunicazione. "Stiamo facendo un lavoro pianificato su diversi mercati a partire da quello italiano, ma siamo concentrati anche sull'estero, sui bacini più interessati e su cui l'Umbria comincia a diventare un brand percepito, molto dopo la Toscana e la Sicilia, come entità omogenea. Per questo abbiamo insistito sul concetto di Umbria cuore verde d'Italia ed abbiamo pensato ad una campagna visibile a tutti". Si tratta, infatti, di una campagna dinamica che coinvolgerà gli autobus di varie città, quali Milano, Bologna, Roma, Napoli e Bari, il cui retro sarà rivestito per la promozione dell'offerta turistica della regione. "Stiamo lavorando anche sul web, sulla radio e la tv, è una campagna che si muove su tutti i media ed anche attraverso la costruzione di eventi e di press tour". 

Guardando ai mercati stranieri, quest'anno la regione sarà concentrata con una campagna sul Regno Unito, che vedrà 95 siti coinvolti ed una "campagna dinamica su Londra, che coinvolge 20 maxi retro dei bus". Si cerca di lavorare anche sul mercato francese che viene sondato attraverso il canale web. Parallelamente viene portata avanti l'attività sulla stampa, cartacea e web, e i principali mercati esteri di riferimento vedono anche la Svizzera, la Germania, l'Olanda, il Belgio e la Cina, "dove stiamo facendo un'attività speciale, abbiamo stretto un accordo con un importante t.o. cinese, Ctrip, per la realizzazione di campagne di comunicazione e la veicolazione di pacchetti". 

Tra i diversi canali di promozione c'è sicuramente quello televisivo e il grande impatto mediatico che hanno le fiction, una su tutte "Don Matteo", con 10 milioni di share. Secondo quanto annunciato dall'assessore al Turismo, Fabio Paparelli, si sta riorganizzando la Film Commission e stanno arrivando diverse "proposte per la nostra regione per girare dei film". L'assessore ricorda il film di Elio Germano sulla vita di S. Francesco, ma ce n'è anche un altro in previsione sulla vita di Nino Manfredi, che sarà girato tra Umbria e Lazio (Roma). s.v.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us