EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

IpV rafforza il patto con le adv e lancia Tapis Rouge

02/02/2017 16:12
Un tappeto rosso per 80 punti vendita che hanno deciso di investire sul t.o, orientando il grosso del loro venduto. In cambio un rapporto di consulenza e personalizzazione offerte dai pm

Si chiama Tapis Rouge, un tappeto rosso per le adv. E' il nuovo progetto di Idee per Viaggiare, che riserva un'attenzione particolare "a quelle adv che ci seguono in modo costante, che lavorano con noi in un certo modo, seguono tutte le nostre attività. Sono quei punti vendita che hanno deciso di investire su IpV e di orientare su di noi il grosso del loro venduto". Ad introdurre nella filosofia di Tapis Rouge è Fabio Savelloni, direttore generale del t.o.

Ad oggi le adv Tapis Rouge sono 80, sono quei punti vendita in possesso dei requisiti "o che si sono meritati l'ingresso per il fatturato o per un rapporto di fidelizzazione legato agli eventi fatti con loro". In cambio ricevono tutta una serie di attenzioni tipo "persone dedicate, strumenti, condizioni commerciali", ma fin qui può sembrare che non via una grossa differenziazione tra ciò che solitamente viene offerto. Il fatto è che stiamo parlando di adv selezionate o potenziali adv che potrebbero essere selezionate, "che sono curate dai product manager delle destinazioni anche solo per una consulenza - spiega a Guida Viaggi Tiziana Spila, pm Idee per Viaggiare -. In pratica preparano le adv, ove sia necessario, per una cosulenza più specifica". Un rapporto stretto che si concretizza con la realizzazione di "programmi e kit personalizzati, ma anche di pacchetti personalizzati, oltre a un regime commissionale dedicato".

Savelloni, uomo della distribuzione, lo precisa subito che non si tratta di un network. A far parte di Tapis Rouge ci sono anche adv appartenenti a Viaggiatori e... (che ad oggi conta 42 punti vendita, ndr) e adv aderenti ad altre reti. "Il progetto è partito a novembre, le adv selezionate sono 80 e non di più. Abbiamo raggiunto subito il tetto che volevamo", ci spiega, senza che vi sia l'intenzione di andare a selezionare ulteriori punti vendita. Il numero è quello giusto per poter dare l'attenzione necessaria a questo progetto incentrato sulla consulenza diretta e la formazione personalizzata. 

Dal canto suo IpV sta registrando un buon trend, "dall'autunno ad oggi c'è stata una crescita molto importante, nel 2016 abbiamo avuto il miglior dicembre della nostra storia, anche per i passeggeri trasportati. A gennaio ci sono incrementi superiori mediamente del 30%, un dato che è trasversale sui prodotti", commenta il manager. s.v.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte