EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Alitalia, è il giorno delle offerte. Ma si allungano i tempi

16/10/2017 10:36
Si susseguono le ipotesi sull'offerta di Lufthansa, che prevederebbe il dimezzamento del personale e la rinuncia al corto raggio. Vendita finale spostata al 30 aprile

Più tempo per la vendita di Alitalia. Se resta fissata per oggi 16 ottobre alle ore 18 la scadenza per la presentazione delle offerte vincolanti per l’ex compagnia di bandiera, il governo - con il decreto fiscale varato venerdì scorso - ha aggiunto 300 milioni di euro alla dote concessa ad Alitalia. Questo comporterà che ci sarà tempo fino ad aprile del 2018 per finalizzare la vendita della compagnia aerea, e che in questi mesi i potenziali acquirenti potranno migliorare le offerte per dare poi modo ai commissari di decidere.

Intanto si susseguono le ipotesi sull’offerta di Lufthansa, che resta in pole position per l’acquisizione del vettore italiano. L’ipotesi più accreditata – riportata anche dal Corriere della Sera, parla di un’offerta di circa 500 milioni di euro concentrata sulla sola parte aviation, il dimezzamento del personale e la riduzione delle attività di corto e medio raggio. Nessun acquisto dell’intero pacchetto, dunque, con la parte handling che si trasforma in quella più sacrificabile anche per i numeri dei dipendenti (questo ramo ne occupa seimila su dodicimila).

Alcune fonti sottolineano come il governo sia orientato a respingere – almeno inizialmente - l’ipotesi tedesca, ritenendo i “sacrifici occupazionali intollerabili”. L’obiettivo dell’esecutivo sarebbe quello di spostare il confronto a dopo il voto, previsto per il marzo prossimo, negoziando magari sulla riduzione dei dipendenti in cambio dell’ingresso di fondi come F2i o Cassa Depositi e Prestiti.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte