EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

“ItaliaBella” nuovo player del turismo incoming

15/11/2017 15:40
Sandro Saccoccio direttore generale del t.o. che punta a generare, direttamente e/o indirettamente, fino a 3 milioni di nuovi arrivi internazionali nel lungo periodo

Si chiama ItaliaBella il nuovo player del turismo ricettivo italiano che ha in Sandro Saccoccio il suo direttore generale. Il t.o, si legge in una nota, “punta a valorizzare e vendere all’estero il “prodotto Italia” in modo moderno, organizzato e integrato, attraverso una start-up di nuova creazione”.
ItaliaBella non vuole essere solamente una Dmc, ma posizionarsi “come un vero e proprio leader del turismo incoming, con l’obiettivo di generare direttamente e indirettamente fino a 3 milioni di nuovi arrivi internazionali in tutta Italia. Per fare questo, il nuovo player si propone non solo di aggregare l’offerta turistica italiana, ma anche di promuoverla e commercializzarla sui mercati esteri sia direttamente con i consumatori finali che indirettamente attraverso tour operator e agenzie di viaggio”.

Proprio per implementare il progetto a livello internazionale “ItaliaBella” ha sottoscritto un accordo commerciale e di marketing con AIRiminum 2014, società di gestione dell’aeroporto Internazionale di Rimini e San Marino “Federico Fellini”, attraverso il quale sarà possibile fare attività di co-marketing sui mercati sia domestici che internazionali e punta a sviluppare nuovi flussi turistici verso il “Fellini”. A tali azioni di co-marketing saranno invitati anche altri operatori, compresi i soggetti che più volte hanno manifestato la disponibilità di collaborare per la valorizzazione del territorio. ItaliaBella aprirà inoltre un punto di assistenza al passeggero, con proprio personale, all’interno dell’aerostazione per fornire informazioni e assistenza al momento dell’arrivo.

Si tratta di un progetto ambizioso - ha dichiarato Sandro Saccoccio - in cui dimostreremo di saper di valorizzare questo grande Paese e accompagnarlo all’altezza della sua fama, cercando di declinare il prodotto Italia in base alle esigenze dei singoli mercati. Puntiamo molto sulla Russia, Cina, Americhe e Nord Europa, che rappresenteranno i nostri mercati target”.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte