EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Msc Seaside salpa da Trieste, già prenotata per l’85%

01/12/2017 10:30
Rotta sui Caraibi per “la cabriolet” del mare con la classe Yacht da 80 cabine a sei stelle

Pochi minuti dopo la mezzanotte di domani, sabato 2 dicembre, la nuova Msc Seaside salperà da Trieste alla volta di Miami, dove sarà posizionata per le prossime stagioni.

“Mai partire di venerdì”, esclama l'amministratore delegato Gianni Onorato, che con la scaramanzia conferma l'anima napoletana del gruppo, fondato nel 1970 da Gianluigi Aponte, tuttora di proprietà della stessa famiglia, nel quale l'attività passeggeri risale al 2003. Da Miami partirà ogni settimana per crociere di 7 notti nei Caraibi, aggiungendo l'offerta a quella già in essere da Cuba, dove ogni settimana s'imbarcano mille clienti provenienti dall'Italia.

Non lontano da Miami, alle Bahamas, si sta lavorando alla “Ocean Cay Msc Marine Reserve”, un'isola privata con caratteristiche uniche che nelle intenzioni sarà un vero prolungamento della nave e del suo spirito di accoglienza e intrattenimento; qui attraccheranno le navi in servizio da Miami e da L'Avana dal novembre del 2019. Il 2 giugno prossimo – annuncia il country manager Leonardo Massa - sarà varata a Civitavecchia la gemella della Seaside, la Seawiew, che per l'estate 2018 sverrà utilizzata nel Mediterraneo e poi, dall'inverno successivo, in Sud America. Le due ammiraglie sono sempre opera di Fincantieri, gruppo al quale ne sono state ordinate altre due, raddoppiando così l'opzione già essere; si tratterà di una nuova generazione di navi, chiamate Evo (Evolution), ancora più lunghe e capienti (339 metri e 2.267 cabine) delle ultime due, e saranno consegnate nel 2021 e nel 2023.

Investimenti

Il calendario di potenziamento già programmato prevede l'arrivo di sei nuove navi tra il 2017 e il 2020, anni in cui in flotta ce ne saranno 18. La crescita di passeggeri, oggi 2 milioni all'anno, secondo le previsioni triplicherà entro il 2026, con 24 navi. Va ricordato che l'Europa è ancora indietro, con 6,5 milioni di passeggeri, contro il 13 milioni degli Usa e i 24 del mondo intero. Msc guarda dunque avanti con fiducia. “Il 2017 chiude meglio del 2016, e le previsioni per il 2018 sono ottime” ha annunciato Onorato, che ha sottolineato l'impegno, già avviato, per l'espansione in Cina e Asia. Le prenotazioni per la nuova Seaside hanno già raggiunto l'85% della sua capacità invernale.

L'intero gruppo Msc ha ricavi per 25 miliardi di dollari “e non ha mai distribuito un centesimo di dividendo ai propri azionisti, preferendo reinvestire tutti gli utili”.

La nuova Seaside – presentata ieri, giovedì 30 novembre, a Trieste, proveniente dai cantieri di Monfalcone – ha una stazza di 154mila tonnellate, 2067 cabine, può portare 5.179 passeggeri e costa 700 milioni. E' la più grande nave da crociera mai realizzata in Italia, varata da Fincantieri. Tra le sue caratteristiche, i grandi spazi esterni utilizzabili (una vera “cabrio”, ha detto Massa), la quantità e qualità di ristoranti, saloni e intrattenimento, la varietà di utilizzo della tecnologia; un grande spazio dedicato ai bambini (“saranno i clienti di domani”), una classe “Yacht” con 80 cabine a sei stelle, e persino una “discoteca silenziosa” (sembra un ossimoro), dove sono a disposizione cuffie per ballare la propria musica. p.s.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte