EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Prima della Scala: un milione di euro per gli alberghi

07/12/2017 11:30
Alle 18 inaugurazione della stagione lirica, in diretta in 27 luoghi della città. Anche al terminal 1 di Malpensa e nei teatri periferici. Musica al centro con il dramma storico ambientato durante la Rivoluzione Francese

L’indotto alberghiero per la Prima della Scala, stasera alle 18 a Milano, è pari a un milione di euro, secondo le rilevazioni di Res Str Global commissionate dalla Camera di commercio meneghina e brianzola.

L’inaugurazione della stagione del prestigioso teatro lirico vede l’opera “Andrea Chénier”, poeta francese ghigliottinato durante la Rivoluzione, diretta dal maestro Riccardo Chailly e recitata dalla coppia, sulla scena e nella vita, del soprano russo Anna Netrebko e del tenore Yusif Eyvazov, che interpreta Chénier rivaleggiare per conquistare l’amata Maddalena. Dramma storico a sfondo amoroso in un’epoca di profonde trasformazioni sociali.

Oltre che in diretta televisiva Rai, la rappresentazione può essere seguita in 27 luoghi della città: dal terminal 1 a Malpensa, dal maxischermo in Galleria Vittorio Emanuele, al carcere di San Vittore oltre che in teatri di periferia.

Occasione mondana, quest’anno la Prima della Scala non vedrà la partecipazione delle cariche istituzionali più importanti, sarà la musica al centro di una Milano natalizia – ieri l’accensione dell’albero in piazza del Duomo; il maestro Chailly ha chiesto al pubblico di non applaudire alla fine delle singole arie perché il compositore Umberto Giordano ha costruito un flusso musicale senza interruzione.

“La scelta di questo titolo per l’inaugurazione della stagione artistica 2017-2018 è portatrice di numerosi significati e ricorrenze artistiche e storiche, come omaggio nel 150° della nascita di Umberto Giordano e come passo importante nel processo di riscoperta del verismo alla Scala, un percorso iniziato nel 2016 con la fortunata nuova produzione de La cena delle beffe, sempre di Giordano”, si legge sul sito del teatro.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte