EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Niki, i tour operator tedeschi alle prese con le riprotezioni

19/12/2017 11:58
Sono circa 800mila i biglietti aerei che hanno perso valore

Il collasso improvviso di Niki, che operava rotte leisure dalla Germania alle mete mediterraneee, ha bloccato circa 40mila passeggeri all’estero. Si tratterebbe in totale, secondo la stampa tedesca, di 800mila biglietti che non hanno più valore. Circa 410mila erano stati prenotati attraverso i tour operator e 350mila acquistati direttamente sui canali del vettore.

Ora la priorità per il tour operating tedesco e austriaco è organizzare dei voli alternativi per i 25mila passeggeri  che attualmente trascorrono le loro vacanze in Spagna e in altre destinazioni del bacino mediterraneo. In parallelo hanno bisogno di negoziare con altri vettori il trasporto di centinaia di migliaia di passeggeri che hanno già prenotato i voli di Niki per le prossime settimane e i prossimi mesi, in particolare per le festività natalizie.

Condor ha già riferito che incrementerà i voli e riporterà in Germania, senza costi, i passeggeri della compagnia collassata. Niki operava con una flotta di 28 jet in 12 aeroporti su oltre 100 rotte verso Spagna, Egitto e Marocco.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte