EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Battisti: "Per il turismo del futuro serve un approccio da ecosistema"

22/12/2017 15:21
Il modello non sarà più verticale, ma ognuno farà la sua parte. Si è rovesciata la piramide, nuovi scenari sul fonte delle professioni

Un gap digitale è ciò che deve recuperare l'Italia. "In Europa c'è un +27% di occupazione sulla parte della digitalizzazione, nel nostro Paese, invece, c'è un grosso ritardo". Parte da queste considerazioni Gianfranco Battisti, presidente di Federturismo, intervenuto alla recente presentazione dello studio "Turismo 2030", per parlare di come si evolverà il marketing turistico. 

"Nella costruzione di un piano marketing bisogna tener conto degli spostamenti dell'economia verso un'economia di consumo collettivo, la sharing economy è sempre più una realtà - afferma Battisti -. Gli alberghi del futuro saranno sempre più diversi, il modello sarà sempre più tailor made, non illudiamoci che costruiamo un modello e andrà bene per tutti".

Un altro tema trattato è quello della stagionalità. "Dobbiamo destagionalizzare i flussi", ammonisce, soffermandosi su uno dei nodi focali dell'offerta turistica. "In Italia c'è il più alto tasso di stagionalità dell'offerta, è un dato che mi preoccupa. I tassi di crescita del turismo saranno enormi e dobbiamo intercettare questa parte importante di crescita anche attraverso la destagionalizzazione. Bisogna tener presente che cambia il tipo di consumo, passando dalla soddisfazione dei bisogni a quella dell'esperienza, che è il nuovo paradigma".

A detta di Battisti serve "un approccio da ecosistema e non più verticale". Ognuno fa la sua parte, dove anche il tassista gioca un ruolo importante nell'accoglienza del turista, essendo parte integrante della filiera. "Gli alberghi e i t.o. sono una parte importante dell'ecosistema dove sono presenti tutti. Per questo si deve aggregare tutta la filiera del sistema. La sfida è affrontarla dando maggiore sostegno all'iniziativa privata. Si è rovesciata la piramide e si aprono nuovi scenari sul fonte delle professioni. Una posizione che avrà un grande futuro è quella del digital marketing strategy. Anche la scuola dell'hotellerie è fondamentale. Un altro tema è quello del data protection - afferma Battisti -. Entro maggio bisognerà mettersi in regola. Uno su cinque lo ha fatto, teniamo presente che ci sono 42mila nuovi potenziali occupati che stiamo sottovalutando". s.v.        


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us