EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

"Il Made in Italy parla attraverso territorio, prodotti e strumenti di comunicazione"

22/12/2017 15:42
Il fronte delle risorse umane un ambito importante del turismo su cui si deve investire, dice Vanni Codeluppi, dell'Università Iulm, intervenuto alla presentazione dello studio Turismo 2030

Uno degli aspetti importanti del turismo è quello legato alle risorse umane. Il turismo è basato sul servizio offerto dalle persone, pertanto è importante investire in tecnologia, sul web, sulle infrastrutture, ma secondo Vanni Codeluppi, dell'Università Iulm, intervenuto alla presentazione dello studio Turismo 2030, "prima di tutto bisogna investire sulle risorse umane - ha affermato -. Tra i dati c'è che l'Italia ha la metà dei laureati della media europea". 

Tra i punti deboli a cui il nostro Paese dovrebbe prestare maggiore attenzione risalta la "comunicazione, che - a detta di Codeluppi - è un po' trascurata nel settore turistico. Gli eventi e i mega eventi sono significativi ed utili, penso ad Expo che ha cambiato l'immagine di Milano. E' la terza città al mondo di richiamo per lo shopping, inoltre, i giovani arrivano massicci nel capoluogo lombardo per motivi di studio. Milano è una città viva - ha proseguito -, grazie a loro che sono arrivati richiamati dalla sua nuova immagine".

Parlando di comunicazione in termini generali un pensiero non può che andare alla forza che hanno film, serie tv, fiction e all'impatto che possono avere sugli spettatori. Un appunto è stato fatto ad alcune produzioni tra film e serie che veicolano "un'immagine del nostro Paese non molto edificante - asserisce Codeluppi -, bisognerebbe cercare di influenzare questi progetti per valorizzare le nostre bellezze. Pensiamo per esempio a Fellini ed a ciò che ha fatto per Rimini e la Romagna, la cui immagine è stata influenzata da ciò che ha realizzato il famoso registra". 

C'è una regola che non bisogna dimenticare per il nostro incoming, ossia il fatto che il Made in Italy parla "attraverso il territorio, i prodotti e gli strumenti di comunicazione". 

Dalla platea, durante la presentazione dello studio al Palazzo delle Stelline, il pubblico rumoreggia e cita casi illustri di televisione che promuovono il nostro Paese e che hanno un impatto positivo sul turismo stesso. Il pensiero corre a Montalbano e alla Sicilia, a Don Matteo e all'Umbria e c'è chi cita la Puglia con il caso di Polignano (peraltro diventata location scelta per numerosi film, ndr). L'aver girato un episodio di Beautiful nella località di mare pugliese ha fatto sì che l'anno successivo i flussi turistici crescessero in modo interessante. 

Il suggerimento da appuntarsi? E' semplice, "bisogna decidere che tipo di turismo vuole una determinata zona, perchè l'uno scaccia l'altro", ha affermato il professor Domenico De Masi, sociologo del lavoro, che ha presentato lo studio. s.v.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte