EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Veratour svela il piano d'azione 2018

03/01/2018 09:33
Sul fronte villaggi si lavora per sviluppare l'offerta in Italia, ma si guarda anche al lungo e medio raggio. Buone le attese per il 2018. Le adv si confermano un canale forte e sano, asserisce Broccoli

Core business villaggi per Veratour, che rappresenta il 90% di fatturato del t.o. All'attivo ci sono diverse aree di investimento, ma i criteri per dare il là all'ingresso di una nuova proposta in programmazione fanno sì che ci voglia del tempo prima che ciò possa avvenire.

"Siamo rigidi nel format che limita sulle tempistiche - spiega a Guida Viaggi il direttore commerciale Massimo Broccoli -. Bisogna controllare il prodotto, garantire il Made in Italy".

Quanto agli ambiti di interesse, il manager dichiara che stanno lavorando "per sviluppare ancora l'offerta in Italia. Ci sono anche il lungo, il corto e medio raggio". Bisogna tenere presente che il Nord Africa è ben lontano dai numeri che era solito fare, "seppur abbia ottenuto dei risultati ottimi - commenta il manager -, resta quindi un'area da presidiare". Si comprende quindi che per il Mediterraneo le carte da giocare sono tra Grecia e Spagna.

Sul lungo raggio l'operatore sta guardando a diverse possibilità, "stiamo facendo scouting, visto che ci ha dato grandi soddisfazioni, con la domanda che è continuamente cresciuta". Per esempio "l'area caraibica può offrire tanto, anche se la presidiamo bene, è interessante per le isole minori". 

Alla domanda su possibili nuove mete che possano imporsi all'interesse del mercato, quale ad esempio l'Albania, che spesso torna tra i ragionamenti dei t.o, Broccoli riconosce: "Ci piacerebbe molto, così come le aree della ex Jugoslavia e quel bacino, ma sono ancora molto lontani per quanto riguarda le infrastrutture, la logistica e i trasporti che la rendono per noi prematura, però vi guardiamo con grande attenzione". 

A nuovo anno appena iniziato immediato domandare quali potranno essere le problematiche o gli scenari di questo 2018? "Ci sono una serie di elementi che condizionano le nostre attività che sono legati alle elezioni politiche - fa presente il manager -. Non sapendo che impatto avranno". Dal canto suo Broccoli mostra ottimismo, pensando che questo 2018 sarà "ancora un anno buono dove si possono costruire bei risultati. Il 2017 è stato molto buono, il 2016 è stato faticoso, ma ha portato soddisfazioni. Resta da capire il Nord Africa e cosa succederà". 

E le adv? "Vedo il canale agenziale in salute, diversamente da 5 o 6 anni fa. Le adv si strutturano, sono in grado di fornire servizi a 360° e sono attente alle risposte del cliente. Il settore della distribuzione è molto forte, sempre più capace e professionale, il che ha comportato un ritorno di clientela in agenzia - ribadisce il manager -, dimostrando di aver intercettato correttamente la domanda che viene dal cliente". s.v.

  


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us