EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Venti capolavori di Caravaggio in mostra a Milano

20/01/2018 09:20
Provengono da musei italiani e stranieri e sono accompagnati con innovativi apparati multimediali per la descrizione delle opere

Pochi giorni soltanto per ammirare i venti capolavori del Caravaggio in esposizione al Palazzo Reale di Milano. C’è tempo fino al 4 febbraio, qualche giorno in più rispetto alla precedente scadenza del 28 gennaio, per ammirare la mostra “Dentro Caravaggio” con i suoi capolavori. Un’esperienza irrinunciabile, perché si tratta di un’esposizione unica nel suo genere, non solo perché presenta al pubblico opere provenienti dai maggiori musei italiani e da altrettanto importanti musei esteri ma perché, per la prima volta, le tele di Caravaggio sono accompagnate con innovativi apparati multimediali dalle rispettive immagini radiografiche che consentono al pubblico di seguire e scoprire, attraverso il percorso dell’artista, dal suo pensiero iniziale fino alla realizzazione finale dell’opera.

La mostra, posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica,  è promossa e prodotta da Comune di Milano-Cultura, Palazzo Reale e MondoMostreSkira, in collaborazione con il Mibact. Il Gruppo Bracco è partner dell’esposizione per le nuove indagini diagnostiche. Main sponsor è Intesa Sanpaolo. L’allestimento è progettato da Studio Cerri & Associati. La mostra è curata da Rossella Vodret, coadiuvata da un comitato scientifico presieduto da Keith Christiansen e vuole raccontare da una prospettiva nuova gli anni della straordinaria produzione artistica di Caravaggio, attraverso due fondamentali chiavi di lettura: le indagini diagnostiche e le nuove ricerche documentarie che hanno portato a una rivisitazione della cronologia delle opere giovanili.

Sono esposti inoltre anche alcuni selezionati documenti, provenienti dall’Archivio di Stato di Roma e di Siena relativi alla vicenda umana e artistica di Caravaggio, che hanno cambiato profondamente la cronologia dei primi anni romani e creato misteriosi vuoti nella sua attività. Finora è stata vista da oltre 320mila persone.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte