EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Princess: Alaska e tecnologia due punti chiave dello sviluppo

19/01/2018 15:38
La destinazione nordamericana l'anno prossimo festeggia i 50 anni con nuovi prodotti combinati. E a bordo arriva l'Ocean Medaillon

Alaska e tecnologia: ecco due punti chiave dello sviluppo di Princess
La destinazione nordamericana l'anno prossimo festeggia i 50 anni con nuovi prodotti combinati. E a bordo arriva l'Ocean Medaillon
Princess Cruises punta sulla flessibilità, i combinati, le destinazioni emergenti e la tecnologia, tutto con una strategia bene in mente: offrire un'esperienza premium ai suoi passeggeri sempre in miglioramento e che guardi all'arena del mercato leisure in generale come scenario competitivo, e non solo a quello delle crociere. "Siamo una compagnia premium, da 2 milioni di passeggeri all'anno, offriamo crociere dai 2 agli oltre 100 giorni e abbiamo nuove navi in arrivo", commenta Tony Roberts, vice president Uk & Europe. Il 2019 vedrà infatti il debutto della prima di tre nuove unità, la Sky Princess, al momento in costruzione da Fincantieri e in arrivo a ottobre. Seguiranno altre due navi nel 2020 e nel 2022. Per tutte la compagnia ha scelto l'Europa come inaugurazione della stagione. Ma tra le destinazioni di punta su cui Princess terrà i riflettori accesi l'anno prossimo c'è senza dubbio l'Alaska, insieme destinazione storica e terreno di innovazione nell'offerta: "Nel 2019 festeggeremo i 50 anni di programmazione in Alaska, dove non solo navighiamo, ma offriamo anche esperienze locali a bordo e il proseguimento del viaggio a terra, con treni e lodge di proprietà". E si tratta di una destinazione importante per il pricing: "L'Alaska è nella bucket list (la "lista dei desideri", ndr) di tanti viaggiatori, abbiamo notato che tendono a spendere qui il 50% in più che in Europa".
Ma le crociere si fanno anche sempre più tecnologiche il gruppo Carnival non vuole perdere il passo: proprio Princess ha infatti fatto da apripista per la novità dell'Ocean Medaillon, attiva da novembre scorso: una sorta di gettone che sta nel palmo di una mano ma permette ai passeggeri un'esperienza interattiva e personalizzata con i servizi a bordo, con dati in aggiornamento in tempo reale. Una sorta di machine learning portato a bordo delle navi. m.t.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte