EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Expedia: aumento della domanda per le mete sciistiche italiane

20/02/2018 08:30
A dirlo gli ultimi dati della Ota. Gli hotel partner del Piemonte hanno registrato una crescita del 10% della tariffa media giornaliera

Nuovi dati del Gruppo Expedia, che rivelano una crescita a doppia cifra della domanda nelle località sciistiche italiane nei periodi di ottobre, novembre e dicembre 2017 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (i dati si riferiscono alla domanda alberghiera verso gli hotel Italiani nel Q4 2017, ndr). In particolare, le analisi mostrano come l’incremento più rilevante nelle preferenze dei viaggiatori sia stato significativo soprattutto per destinazioni quali la Lombardia, il Trentino ed il Veneto, che hanno registrato rispettivamente una crescita pari al +35%, +40% e +50 %.

Inoltre, tra le destinazioni sciistiche, quella preferita dai turisti italiani è stata il Veneto, che ha registrato un picco del +115%. Dal panorama internazionale, invece, i viaggiatori dagliStati Uniti hanno registrato un +180% di preferenza per destinazioni quali il Trentino e il +90% per la Lombardia.

“I nostri dati ci mostrano come Expedia sia in grado di attrarre verso le destinazioni sciistiche italiane sia i viaggiatori nazionali sia quelli internazionali. Questi ultimi sono anche quelli che hanno mostrato un alto potere d’acquisto, la tendenza a prenotare con un maggior anticipo di tempo e ad effettuare soggiorni più lunghi – ha dichiarato Marco Sprizzi, director market management, Expedia Lodging Partner Services Italia -. Questa forte crescita della domanda internazionale è stata possibile grazie all’ampia offerta, caratterizzata da una strategia multi-brand diversificata”.

In termini di domanda di pacchetti (volo+hotel), le destinazioni hanno registrato anche un alto tasso di crescita rispetto all’anno precedente, come il Trentino, con un aumento del +70%, mentre gli hotel partner del Piemonte hanno registrato una crescita del 10% della tariffa media giornaliera.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us