EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Itb Berlin, il successo del networking

21/02/2018 13:00
La fiera registra il tutto esaurito nei padiglioni

Berlino ospiterà dal 7 all'11 marzo prossimi l'edizione 2018 dell'Itb, una delle manifestazioni fieristiche del turismo più importanti al mondo, come dimostrano i numeri dell'anno scorso: 10mila società e organizzazioni di 184 Paesi come espositori e circa 169mila visitatori, dei quali 109mila professionali. Parallelamente, dal 7 al 10 marzo si svolgerà anche l'Itb Berlin Convention. Il focus è sul Land tedesco del Meclenburgo-Pomerania Anteriore, la regione partner della fiera che organizza l'evento inaugurale, per la prima volta a emissioni zero.

I 26 padiglioni della Fiera sono tutti esauriti e ci sono alcuni espositori che sono in lista d'attesa nella speranza di trovare un posto. Secondo David Ruetz, exhibition director della manifestazione: "L'enorme numero di prenotazioni di quest’anno sottolinea ancora una volta il ruolo di Itb Berlino come forza guida ed evento significativo dell'industria turistica globale; è diventata per gli espositori e i visitatori una piattaforma di networking e un indicatore affidabile dell'economia".

Crescita, liste d'attesa e il ritorno degli espositori riflettono lo sviluppo dinamico del settore dei viaggi. In questa edizione c'è un forte aumento di espositori dal Sudamerica, dai Paesi Arabi e dall'Asia. Il Perù, dove il turismo è un fattore di crescita importante; gli Emirati Arabi, che hanno incrementato di molto la loro presenza così come Vietnam e Laos che hanno più che raddoppiato gli spazi. Thailandia, Malesia, Myanmar e Taiwan accoglieranno i visitatori in stand doppi. "La domanda di stand doppi non è mai stata così alta", spiega David Ruetz. La Turchia è l'espositore più grande.

I Caraibi saranno presenti con tutte le regioni, a chiaro segnale dopo le devastazioni degli uragani. Martinica e Giamaica hanno aumentato gli spazi. Dopo una lunga assenza torneranno Belize, Guiana francese e Turks and Caicos. Un ritorno in grande stile è anche quello dell'Egitto.

I padiglioni 3.1 e 5.2 sono particolarmente richiesti. Nel primo USA e Russia hanno mantenuto i livelli dello scorso anno; nel secondo c'è l'India con il Rajastan in primo piano e lo stato di Jharkhand come neo-entrato. In lista d'attesa restano Ucraina, Tagikistan, Nepal e Sri Lanka.

L'Europa occupa gli stand più ampi. Si distinguono per dimensioni il Regno Unito e la Repubblica Ceca. Il Portogallo ha aumentato di un terzo la sua area espositiva; la Polonia sarà presente in due padiglioni (15 e 14.1.). Alta la domanda da Romania e Slovacchia nel padiglione 7.2b, dove c'è lista d'attesa. v.a.

 

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte