EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Indicatori positivi per la Catalogna

21/02/2018 09:58
La strategia per il 2018 sarà focalizzata sulla valorizzazione del turismo familiare, attivo e sportivo

La Catalunya ha inaugurato il 2018 forte dei risultati positivi per il turismo nella regione. Il Catalan Tourist Board ha reso note le statistiche relative agli arrivi nel 2017 che hanno registrato oltre 19 milioni di turisti internazionali nella regione Catalana, e una crescita del 5% rispetto al 2017: dati che confermano il ruolo di rilievo della Catalunya per il turismo in Spagna, contribuendo per il 23% del totale degli arrivi.

Anche i dati della spesa turistica internazionale sono stati positivi, con oltre 19 milioni di euro  e un increase del 9,6%. Con 1.187.194 di turisti dal Bel Paese, il mercato italiano riconferma la sua posizione in Europa, dopo Francia, Regno Unito e Germania, e un aumento della spesa media giornaliera del 6,5%.

”Siamo molto soddisfatti dei risultati del 2017 e contiamo di proseguire con questo trend positivo anche nel 2018 - ha dichiarato Marta Teixidor, direttrice dell’ufficio del Turismo della Catalunya per Italia e Israele -. La nostra strategia per il 2018 sarà focalizzata sulla valorizzazione del turismo familiare, attivo e sportivo con eventi e iniziative in collaborazione con riviste specializzate e influenti blogger e partecipazione alle principali fiere di settore. Attraverso la promozione di nuovi itinerari tematici in tutto il territorio all’insegna di cultura, natura e sport, incentiveremo la scoperta della Catalunya da parte dei viaggiatori indipendenti, che potranno vivere una vacanza secondo il proprio stile e in totale libertà, in strutture e servizi sempre di alto livello".

In occasione dell’Anno europeo del Patrimonio Culturale 2018 sarà celebrata "la ricchezza della Catalunya che, oltre a feste e tradizioni famose in tutto il mondo, vanta nove Siti Patrimonio Mondiale dell'Unesco e altre nuove candidature in corso, come ad esempio la regione Priorat-Montsant-Siurana. La storia millenaria della regione ha lasciato un'eredità che va dalle pitture rupestri ai siti greco romani, dai monasteri medioevali e romanici agli edifici emblematici dell'architettura  modernista”.

In questo senso il 2018 inizia all’insegna di un’importante novità per la città di Tarragona, in Costa Daurada, che sarà inserita nella nuova rotta turistica dell'Antica Europa dall'Unesco, come una delle 9 mete imperdibili alla scoperta della cultura e della storia del Vecchio Continente.

Tarragona sarà ancora sotto i riflettori dal 22 giugno al 1 luglio in occasione dei Giochi del Mediterraneo, competizione sportiva multidisciplinare organizzata all'interno del Movimento Olimpico, che accoglierà 4.000 atleti, provenienti da 26 Paesi ed oltre 150.000 spettatori. Un evento per coniugare sport e turismo, così come il Cycling Campus Melcior Mauri: una gara che unisce ex-ciclisti professionisti e atleti amatoriali che si svolgerà dal 15 al 18 marzo 2018, o il Sea Otter Europe, un festival dedicato al mondo del ciclismo in programma dall'8 al 10 giugno a Girona, una delle capitali mondiali di questo sport, che comprende mostre e attività a tema.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte