EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Scali minori e incentivi alle low cost, Alitalia vince in tribunale

23/04/2018 11:16
La Cassazione dà ragione all'ex compagnia di bandiera: libero accesso ai contratti tra Ryanair e gli aeroporti di Alghero, Trapani, Bari e Verona

Alitalia vince contro le low cost. Quantomeno in tribunale. La compagnia italiana si è vista riconoscere le sue ragioni dalla Cassazione in merito all’accesso ai contratti tra i vettori a basso costo e gli aeroporti minori, ovvero a quegli accordi di incentivazione che secondo alcuni osservatori configurano veri e propri "aiuti di Stato": Alitalia ha sempre ritenuto di essere stata danneggiata da questo tipo di accordi che garantiscono alle low cost accesso al mercato potendo praticare tariffe più basse grazie anche agli incentivi.

Nel 2015 Alitalia aveva chiesto - attraverso una serie di ricorsi ai Tar di Veneto, Puglia, Sardegna e Sicilia - l’esibizione dei contratti sottostanti gli accordi tra Ryanair e gli aeroporti di Alghero, Bari, Trapani e Verona. Ora la sentenza, che dà ragione all’ex compagnia di bandiera: via libera alla visione dei documenti.

Lo scorso dicembre il commissario straordinario di Alitalia Luigi Gubitosi, parlando dei rapporti tra compagnie low cost e gli aeroporti, si era spinto a stimare tra 100 e 150 milioni di euro questi sussidi e contributi al marketing. Gli aeroporti, a loro volta, si sono sempre difesi ritenendo che questi tipi di accordi sono consentiti e praticati in tutta Europa in quanto si riferiscono ai cosiddetti contributi di co-marketing previsti dalle regole europee per gli scali minori, in Italia molto più numerosi che negli altri Paesi e quindi con un fenomeno più visibile.

Con la decisione della Corte, Alitalia potrà ottenere l'esibizione dei contratti fra Ryanair e i quattro aeroporti e ha incassato danni da lite temeraria per 65mila euro. La sentenza costituisce inoltre un importante precedente da esibire anche con gli altri scali italiani qualora si ritenesse di volere avere accesso alla documentazione contrattuale non solo con Ryanair, ma anche con altre compagnie aeree.
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte