EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Astoi e Aidit insieme in vista del nuovo Governo

18/05/2018 16:10
Entrambe le realtà auspicano l'istituzione di un ministero per il Turismo separato dai Beni Culturali

In occasione di un incontro tra Nardo Filippetti, presidente di Astoi Confindustria Viaggi,  e Domenico Pellegrino, presidente di Aidit, le due associazioni hanno avviato un dialogo volto alla condivisione degli obiettivi che  entrambe le realtà, operanti nel sistema Confindustria,  portano avanti all’interno delle rispettive e distinte aree di rappresentanza, per fare squadra in vista del nascente Governo.


Il primo momento di confronto ha riguardato il testo del decreto sui pacchetti e servizi turistici collegati. Qualora fosse confermata la versione del testo ad oggi disponibile, Astoi e Aidit hanno innanzitutto registrato con soddisfazione il fatto che nell’art.50 non sarebbe stata introdotta la responsabilità solidale e sussidiaria delle adv per inadempimento dei servizi inclusi nel pacchetto,  come invece suggerito nei due pareri consultivi delle Commissioni Speciali. Ovviamente, entrambe le associazioni si sono riservate un'analisi più puntuale e di dettaglio una volta reso disponibile il testo definitivo approvato dal Consiglio del Ministri nei giorni scorsi.

Astoi e Aidit hanno convenuto di operare in una linea comune che esalti la complementarietà e crei valore aggiunto per le imprese ed i consumatori. Tour operator e agenzie di viaggi sono "infatti spesso costretti a confrontarsi con le stesse problematiche e gli stessi vincoli imposti da normative che penalizzano fortemente il comparto e, a tale proposito,  le due associazioni  sono chiamate a svolgere un ruolo di sintesi per  portare all’attenzione delle istituzioni, con una unica voce, le richieste provenienti da questo settore strategico per l’intera economia nazionale".

Astoi e Aidit si sono quindi ripromesse di rappresentare in modo congiunto all’attenzione del costituendo Governo una serie di priorità che riguardano il comparto del turismo organizzato. A tale fine, auspicano di poter avere sin dall’inizio un interlocutore in grado di  recepire le proprie richieste, e quindi l’istituzione di un ministero per il Turismo separato dai Beni Culturali.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us