EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Geo e il mantra del cambiamento

21/05/2018 12:20
Il network rilancia la sfida e motiva le 1797 adv, mettendo sul piatto una serie di strumenti e vedendo in normative e in innovazioni tecnologiche opportunità per restare saldamente sul mercato

Seicento agenzie di viaggi e oltre cinquanta fornitori tra tour operator, vettori, compagnie di crociere e partner riuniti al Riva Marina resort di Carovigno (Brindisi) per raccontare lo stato dell’arte del network e per rilanciare la sfida nel segno del cambiamento e della tecnologia. E’ stato questo il focus della convention di Geo Travel Network, che riunisce ad oggi 1797 adv sul territorio nazionale, delle quali 1222 Geo e 575 dei network partner.

Nuovi strumenti in adv
L’invito al “CambiaMente”, parola chiave scelta per il meeting, è arrivato dall’ad, Luca Caraffini: “Nell’epoca dei big data come nuovo petrolio, le adv devono fare di più in termini di profilazione dei clienti e di adeguamento alle nuove tecnologie”. E’ per questo che Geo Travel Network ha approntato “una serie di strumenti quali l’app, la chat live, il cerca proposte una nuova forma di newsletter cliccabile” e, come ulteriore novità, “la gestione di post Facebook preparati dal network e personalizzabili dalle adv per le loro pagine social, con una funzione di tele-prenotazione in due soli click”.

Anche il direttore commerciale, Dante Colitta ha spinto gli adv a guardare al futuro in modo positivo e proattivo: “Le adv di domani saranno molto diverse da quelle di oggi. E se le direttive europee, le normative via via più stringenti e le continue innovazioni tecnologiche potrebbero apparire come ostacoli messi lì apposta per demotivare, credo invece che costituiscano opportunità per restare saldamente sul mercato e per distinguersi dagli improvvisati e dagli abusivi”.

Numeri in crescita
“Arriveremo a 1.850 adv entro il 2018”, ha spiegato Caraffini, che nel corso della convention ha ribadito che “la presenza di tanti partner oltre a Costa crociere ed Alpitour racconta bene la volontà di stare vicino a questo network”. I numeri ne sono una conferma: Geo cresce, in termini di volumi, con oltre il 75% dei t.o. contrattualizzati, con percentuali a doppia cifra: se nel 2017 il dato consuntivo è stato del +14%, i primi mesi dell’anno in corso fanno segnare un +18%. In particolare, al 30 aprile 2018 la villaggistica è al +15%, la linea al +16%, le Olta al +2%, le crociere al +26% e la destinazione Italia al +16%. Riscontri positivi vengono anche dal programma di incentivi Win4All, che ha distribuito 700.000 euro di overcommission nel 2017, e dal tabloid a marchio Geo, che comprende 140 prodotti (62 mare Italia, 2 montagna estiva, 56 medio raggio, 19 lungo raggio, 130 crociere) e che dall’avvio a gennaio 2018 fa registrare un andamento delle vendite al +90% rispetto allo scorso anno. g.m.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us