EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Federalberghi Sorrento: "Su tassa di soggiorno bene i controlli"

13/07/2018 12:40
Sono 133 le strutture ricettive indagate per mancato o tardivo pagamento dell'imposta. Il presidente Iaccarino: "Collaboriamo e auspichiamo attenzione anche sugli abusivi"

“Ben vengano i controlli sull’adempimento degli obblighi relativi alla riscossione e al versamento dell’imposta di soggiorno da parte dei titolari delle strutture ricettive”. E’ con queste parole che Costanzo Iaccarino, presidente della sezione sorrentina di Federalberghi, commenta l’inchiesta della Procura della Repubblica di Torre Annunziata che, con l’ausilio della Guardia di Finanza di Napoli, ha portato alla segnalazione all’autorità giudiziaria di 133 titolari di strutture ricettive.

“Il rispetto della legge ha sempre ispirato la nostra associazione”, continua Iaccarino, che sull’immediato futuro spiega che Federalberghi “attende di conoscere gli sviluppi dell’indagine in modo tale da avere un quadro chiaro dei soggetti coinvolti, tra i quali pare che rientrino tanto alberghi quanto strutture extraricettive, e delle omissioni loro contestate, visto che magistratura e forze dell’ordine ipotizzano non solo complete omissioni ma anche ritardi nel versamento dell’imposta dovuta”.

Infine, un auspicio: "Nell’offrire massima collaborazione a investigatori e inquirenti impegnati nelle indagini, Federalberghi Penisola Sorrentina auspica verifiche altrettanto stringenti sull’inusitata proliferazione di strutture ricettive abusive. Tale fenomeno mina gli equilibri interni al settore dell’ospitalità e rischia di aggravare le difficoltà in caso di futura flessione del mercato, oltre a sottrarre numerosi alloggi alle famiglie costringendole a emigrare nella speranza di trovare un’abitazione. Storture che le istituzioni devono eliminare radicalmente e al più presto".
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte