EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Ryanair riconosce il sindacato Ver.di per il personale di bordo di base in Germania

20/07/2018 08:57
Oltre il 60% del personale di bordo del vettore è ora tutelato da accordi di riconoscimento

Ryanair ha siglato il suo terzo accordo di riconoscimento sindacale per il personale di bordo con Ver.di, che sarà l'organismo sindacale di rappresentanza di tutto il personale di cabina direttamente impiegato da Ryanair e operartivo sui propri aeromobili in Germania.

L'accordo fa seguito alle lunghe negoziazioni con Ver.di ed è relativo al mercato tedesco. Ryanair attende di collaborare con Ver.di e con i rappresentati Ryanair (del personale di bordo) del sindacato per concludere un primo contratto collettivo di lavoro per il personale di cabina impiegato direttamente dalla compagnia aerea in Germania. Questo accordo segue il primo siglato da Ryanair con i sindacati italiani Anpac e Anpav e il secondo con il sindacato Unite nel Regno Unito.

Soddisfazione espressa da Eddie Wilson, chief people officer di Ryanair, in merito alla sigla dell'accordo di riconoscimento, giudicato "un’ulteriore dimostrazione dei progressi che Ryanair sta compiendo nei confronti dei sindacati avvalorando la nostra decisione, presa a dicembre 2017, di riconoscerli: oltre il 60% del nostro personale di bordo è ora tutelato da accordi di riconoscimento". La compagnia si augura di siglare ulteriori accordi "nelle prossime settimane nei Paesi in cui i sindacati hanno affrontato queste negoziazioni con atteggiamento pratico e positivo. Come confermato dal numero crescente di accordi di riconoscimento per il personale di bordo e per i piloti, stiamo facendo progressi, confutando anche gli scettici che hanno affermato come non autentica e sincera la nostra decisione dello scorso dicembre. Non vediamo l'ora di lavorare a stretto contatto sia con Ver.di che con i rappresentanti Ryanair nel sindacato per concludere un contratto collettivo di lavoro per il nostro personale di bordo direttamente impiegato in Germania”.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us