EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Carte di credito in agenzia di viaggi, Aiav attende il verdetto

20/07/2018 12:50
L’associazione ha presentato le memorie conclusive dell’azione giudiziaria contro la Iata, che con le nuove risoluzioni apre la strada a Ndc

Non si spegne la polemica sulla risoluzione Iata 890 che riguarda i pagamenti con le carte di credito (delle agenzie) in agenzia di viaggi e Aiav ci aggiorna sull’iter giudiziario intrapreso.

Lo scorso 9 luglio sono state depositate le memorie conclusive dell’azione legale promossa  nei confronti della Iata e, dopo una prima udienza tenutasi davanti al tribunale di Roma il 7 giugno, si attende ora l’udienza del 4 ottobre prossimo quando il giudice dovrà stabilire se sia lecito o meno discriminare un’intera categoria imprenditoriale senza alcun valido motivo.

Il presidente di Aiav, Fulvio Avataneo, ribadisce che le modifiche della normativa Iata “costituiscono un grave danno per l’intera categoria ma anche una palese violazione delle norme costituzionali e giuridiche del nostro Paese”.

“Ci pare assolutamente chiaro - prosegue- che dietro le modifiche della risoluzione 890 non vi sono ragioni di sicurezza ma solo ed esclusivamente interessi economici che, dopo aver penalizzato fortemente gli agenti di viaggio, ora mirano a colpire i Gds aprendo la strada al sistema Ndc che potrebbe essere pronto ad operare entro la fine del 2019”. Si aggiunga che il disegno complessivo dell'associazione delle compagnie aeree è molto ampio, come Guida Viaggi vi ha anticipato in questo articolo e diversi approfondimenti su New Distribution Capability.

L’associazione indica in un’azione congiunta di tutte le associazioni rappresentative della categoria la strategia migliore, purtroppo non c’è stata.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte