EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Matteo Garrone cerca il nuovo Pinocchio tra i bimbi ospiti di Zoomarine

12/08/2018 14:33
Deve essere un ragazzino di età compresa tra i 7 e i 12 anni, di corporatura esile e minuta, altezza inferiore a 1 metro e 40, anche alla sua prima esperienza di fronte alla macchina da presa

Matteo Garrone cerca il nuovo Pinocchio tra i bambini ospiti di Zoomarine, il parco marino italiano alle porte di Roma. Quattro giorni di casting a partire dal 9 e 10 agosto. Le prossime due date sono il 18 e il 19 agosto, per scegliere il bambino che interpreterà il burattino di legno più famoso al mondo.

La ricerca, curata da Archimede Film - la casa di produzione del cineasta romano - è rivolta ad un ragazzino di età compresa tra i 7 e i 12 anni, di corporatura esile e minuta, altezza inferiore a 1 metro e 40, anche alla sua prima esperienza di fronte alla macchina da presa.
Per partecipare occorrerà avere un titolo di accesso al parco Zoomarine e presentarsi, accompagnati da un genitore, al casting allestito per l’occasione all’interno del parco.

Dopo il capolavoro per la tv di Luigi Comencini e il remake di Roberto Benigni, anche il pluripremiato Matteo Garrone si cimenta con una delle storie più amate di tutti i tempi. Niente a che vedere con il film d’animazione della Disney. Il regista di "Gomorra", "Dogman" e "Tale Of Tales" ha in mente un live action molto fedele al romanzo originale, pensato come una storia horror per bambini, ambienta alla fine del XIX secolo in un mondo contadino fatto di povertà e violenza.

Il team assemblato per questo nuovo riadattamento cinematografico è stellare: il premio Oscar Mark Coulier curerà il character design e il trucco protesico, mentre Rachel Penfold, reduce dal successo di "Star Wars: Gli Ultimi Jedi", si occuperà degli effetti visivi.
I produttori di Pinocchio saranno Jean Labadie e Jeremy Thomas, Rai Cinema sarà partner di produzione in Italia, mentre Le Pacte si occuperà della distribuzione del film in Francia.
L’inizio delle riprese è previsto per novembre.

Il nuovo film internazionale, coproduzione italo-franco-inglese, è una grande sfida per il regista romano che dopo Luigi Comencini e Roberto Benigni - animazione Disney del 1940 a parte - si confronta con una delle storie più lette e amate di tutti i tempi, inventata da Carlo Collodi nel 1883.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte