EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Turismo culturale e religioso si incontrano al congresso di Cracovia

05/09/2018 15:38
"Quest’anno, per la seconda edizione, ci siamo posti come obiettivo di raggiungere 500 presenze", afferma Ernest Miroslaw, organizzatore e titolare di Ernesto Travel

Si terrà a Cracovia il II° Congresso internazionale di turismo culturale e religioso, dal 7 all'11 novembre. L'appuntamento sarà anche l'occasione per conoscere il patrimonio storico, culturale e religioso della Polonia, a partire da Cracovia, città di San Giovanni Paolo II e Santa Faustina Kowalska, Wadowice luogo di nascita di Giovanni Paolo II, il santuario della Divina Misericordia, la miniera di sale a Wieliczka, il Santuario della Madonna nera a Czestochowa, il museo Auschwitz-Birkenau.

Tra gli invitati al congresso ci sono agenti di viaggi e tour operator esteri, blogger e giornalisti, vescovi, sacerdoti e altri organizzatori di viaggi religiosi e pellegrinaggi come coordinatori diocesani, titolari di fondazioni e congregazioni interessati a organizzare i gruppi di turisti stranieri in Polonia (buyer). 

"Ci rendiamo conto che un congresso come questo entra a far parte del calendario degli eventi di rilevanza internazionale svoltisi a Cracovia - afferma Ernest Miroslaw, organizzatore del congresso e titolare di Ernesto Travel - soprattutto per ciò che esso ha significato: l’incontro professionale di specialisti nel settore del turismo religioso e pellegrinaggi da tante parti del mondo. Siamo convinti che la seconda edizione del congresso potrà essere realizzata con un maggiore impeto atto a raggiungere e coinvolgere sempre più entità regionali e nazionali. Il fine è quello di aiutare gli operatori che lavorano nell’ambito del turismo a scoprire strategie di comunicazione e organizzazione funzionali all’offerta commerciale di Cracovia, Polonia Minore e Polonia".

A quanto dichiarato dal manager, "i numeri della prima edizione sono stati incoraggianti; perciò quest’anno, per la seconda edizione, ci siamo posti come obiettivo di raggiungere 500 presenze. Mi piacerebbe, anche, che la partecipazione di ospiti extraeuropei fosse maggiore: per questo stiamo promuovendo l’evento già da gennaio", conclude il manager. 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte