EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Turismo religioso: "Il 2018 è stato un buon anno"

15/10/2018 15:16
Sulla base delle testimonianze raccolte dagli operatori di settore per il 2019 ci sono grosse attese su Israele

Un 2018 ricco di eventi e ricorrenze sul fronte del turismo religioso, a partire dal 160° delle apparizioni a Lourdes, al 50° della morte di Padre Pio e alla canonizzazione di Paolo VI. Occasioni importanti in termini di proposte per quanto riguarda le programmazioni degli operatori impegnati sul fronte pellegrinaggi. Come si sono organizzati gli addetti ai lavori? Sulla base delle testimonianze raccolte si può affermare che il 2018 è stato “un buon anno”, conferma Sara Rusconi, responsabile reparto pellegrinaggi e gruppi di Rusconi Viaggi. In particolare, Lourdes, ma la manager cita anche Fatima e Fatima e Santiago oltre a Medjugorje. I pellegrinaggi per San Giovanni Rotondo sono stati molto richiesti.

Su Lourdes Brevivet ha registrato “un lieve incremento della domanda, abbiamo previsto partenze con voli charter da Milano, Bergamo e Verona oltre ad altre città – commenta il responsabile commerciale, Giovanni Ciraci -. Per il 50° della morte di Padre Pio la richiesta è rimasta stabile, mentre per quanto riguarda la canonizzazione di Paolo VI, trattandosi di un Papa bresciano, ovviamente abbiamo avuto una notevole richiesta di gruppi. Per l’occasione abbiamo sviluppato partenze in pullman e treno con programmi di 1, 2 e 3 giorni”.

Per Sogevi, il cui prodotto si rivolge soprattutto a gruppi organizzati di parrocchie e associazioni legate principalmente all’Oftal, Lourdes è la prima meta in assoluto. Anche in questo caso si conferma “molto buono e in crescita il flusso verso la Terra Santa”. Una performance riconducibile a più fattori, tra cui “l’incremento dei voli low cost, che in alcuni casi hanno consentito di praticare tariffe promozionali in determinati periodi dell’anno”.

Le mete variano molto di anno in anno, fa notare il t.o. Percorsi Religiosi e Culturali. Per quanto riguarda il 2018, il 50esimo della morte di Padre Pio ha raccolto “un numero sufficiente di clienti da Brescia e dall’intera Lombardia”.

L’Opera Romana Pellegrinaggi (Orp) ha sempre dedicato grande spazio nei suoi programmi ai pellegrinaggi verso i principali santuari mariani, in particolare verso Lourdes e Fatima, "un’altra meta ambita dai pellegrini è la Terra Santa", afferma Monsignor Remo Chiavarini, amministratore delegato di Opera Romana Pellegrinaggi.

C’è una buona ripresa del turismo su Israele anche per Iot Viaggi, “abbiamo fatto dei gruppi numericamente consistenti – afferma Marco Devescovi, responsabile gruppi -, anche da tutto esaurito, contro i 25-30 del 2017”. Il t.o. menziona anche la Polonia ed alcune mete più alternative, dagli itinerari in Cina sulle orme di Matteo Ricci alle chiese rupestri dell’Etiopia. C’è stata, invece, una flessione su Medjugorje. “Si mantengono con volumi abbastanza costanti le richieste su Czestochowa, Cracovia, gli itinerari in Germania o alla volta dei santuari francesi, mentre il Cammino di Santiago ha avuto diverse richieste”. Per un approfondimento dell'argomento rimandiamo al numero 1556 di Guida Viaggi. s.v.      


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte