EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Bruxelles a misura di famiglie

16/10/2018 14:25
L’ente si appresta al nuovo roadshow per raccontare gli aspetti inediti della capitale europea

“Il turismo italiano a Bruxelles aveva subito una battuta di arresto nel 2016, così oggi siamo tornati a promuovere la destinazione diversamente” racconta il suo difficile compito Ursula Jone Gandini, responsabile Italia dell’Ufficio del Turismo di Bruxelles. Bruxelles sta puntando sul mercato italiano, attualmente all’ottavo posto negli arrivi con il 4% del totale delle notti, per un 52% dovute a traffico business contro il 48% del leisure. La durata di un soggiorno di un turista italiano è superiore alla media (2,03 notti contro 1,85) e spende abbastanza: 127 euro al giorno.  Oltre al target indirizzato alla visita del Parlamento Europeo, Bruxelles ha parecchio da offrire alle famiglie e vuole dimostrarlo sempre più.  Da giugno a gennaio i puffi sono ospiti della città con un loro villaggio vicino all’Atomium che peraltro quest’anno ha compiuto 60 anni e offre alle famiglie la possibilità di dormire nella Kids Sphere per ammirare la vista della città dall’alto. “Una politica che ci sta premiando perché cresciamo del 20% sul mercato italiano”.

“Tuttavia durante i workshop mi rendo conto che spesso le agenzie di viaggio non sanno dire cosa poter fare, o vedere a Bruxelles, per questo abbiamo organizzato diversi fam trip facendo itinerari desueti”.

Visite a mercati dell’artigianato e dell’antiquariato, percorsi enogastronomici, itinerari dedicati alla birra si susseguono in quartieri allestiti a seconda delle stagioni.  Per Halloween tutto si trasforma fino alla Grand Place dove per Natale si apre la pista di pattinaggio tra gli stand per le feste e fumante cioccolata.

Nel 2019 rinnoveremo i workshop con diverse tappe tra cui Milano, Roma, Napoli, ma sicuramente anche in Veneto, dove molte agenzie ci chiedono un incontro”.

Le fiere passano in secondo piano tra gli investimenti per il prossimo anno. “Faremo quattro grossi eventi fuori dal comune: due a Bruxelles e due in Italia, leisure e Mice, lavorando con partner, per la prima volta con noi da quest’anno a testimonianza del rinnovato interesse verso il nostro mercato”. l.s.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte