EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

La spinta tecnologica di Gattinoni per abilitare le agenzie all’online b2c

17/10/2018 09:22
Più contenuti nella piattaforma rilasciata nel primo trimestre 2019. Nella fase due sarà collegata all'App per il dialogo con i clienti in ogni momento del viaggio. Cruciale il post-vendita

Tornare a investire in tecnologia abilitante le agenzie di viaggio ad una relazione smart con i clienti è tra le priorità di Gattinoni Travel Network, che ha illustrato recentemente il piano triennale di sviluppo, di cui 2019 e 2020 sarà il biennio più significativo. All’inizio dell’anno prossimo le agenzie riceveranno i primi aggiornamenti, a cominciare da una usabilità più semplice e veloce, soprattutto compatibilmente “con i principali gestionali utilizzati dalle agenzie”, spiega una nota.

“Daremo alle agenzie di viaggio la possibilità di operare online b2c, perché è innegabile che non ci sia più un percorso distaccato tra online e offline, ma la differenza del network è che vuole consegnare al negozio la vendita del servizio extra, quello che il cliente consuma a destinazione”, spiega il direttore generale della rete, Sergio Testi. Nella sua evoluzione, Passepartout (così si chiama la piattaforma) si prepara ad accogliere nuovi fornitori e a collegarsi al secondo step della trasformazione digitale di Gattinoni, l’App che manterrà il dialogo con i viaggiatori, anche dopo la vacanza.

Dalle analisi dell’Osservatorio Innovazione Digitale sul turismo del Politecnico di Milano emerge, infatti, che il turista “online” lamenta la scarsità di contatti post-vacanza da parte delle agenzie, preferite invece proprio per la loro competenza.

Dall’App le notifiche pre, durante e post viaggio

Nel primo semestre del 2019 l’impianto digitale del network permetterà ai clienti delle adv di scaricare i documenti di viaggio sugli smartphone o altri dispositivi mobili, così come guide tematiche e di ricevere notifiche di messaggistica come i remind della partenza, per quale aeroporto, i suggerimenti per i parcheggi più comodi. Durante il viaggio, invece, l’App suggerirà le attività da acquistare, ma anche avvertimenti sugli eventi. Infine, una volta tornati a casa, i clienti saranno fidelizzati con altre iniziative post-vendita.

Inizialmente questi contenuti saranno disponibili per la programmazione del gruppo e successivamente anche sul prodotto dei tour operator contrattualizzati.

Alla trasformazione digitale ha contribuito in maniera rilevante la maturità raggiunta dall’unità di marketing e comunicazione guidata da Isabella Maggi. Le agenzie Gattinoni che presidiano i social network, attraverso una modalità di lavoro strutturata dalla società esterna The Flag, hanno visto aumentare i ricavi anche del 20%, fa sapere Testi. Non manca la radio tra i media di comunicazione: a maggio è stata lanciata Radio Gattinoni Instore che 500 agenzie hanno attivato. Rubriche, notizie e playlist vengono create appositamente per i punti vendita. p.ba.

Per approfondire, l’intervento di Sergio Testi che spiega della novità della piattaforma Passepartout, la quale renderà disponibili le activities nella destinazione, prenotabili dal cliente attraverso l’agenzia

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte