EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

City break al primo posto su mare e spiaggia

18/10/2018 11:18
I weekend in città prima motivazione di viaggio a livello internazionale, dice il World Travel Monitor. Low cost e affitti di appartamenti all'origine del fenomeno

I city break superano le vacanze sole e spiaggia. A dirlo una ricerca di World Travel Monitor per la fiera Itb di Berlino, secondo cui lo scorso anno le destinazioni cittadine hanno ricevuto 190 milioni di visitatori internazionali, il triplo rispetto a una decina di anno fa. Questo significa che i city break sono la prima motivazione di viaggio a livello internazionale, prima ancora di sole e spiaggia.

Stando alla ricerca tale successo va collegato all'incremento di voli low cost sulle città e di opportunità di alloggio alternative come l'affitto di appartamenti. Questo turismo di città, dice lo studio, ha però avuto le sue conseguenze, con i fenomeni di overtourism e affollamento, temi che devono ancora essere in parte risolti. Al centro, la gestione dei flussi e la convivenza tra abitanti e visitatori. "Che ci piacciano o no le parole come turismofobia, o overtourism dobbiamo discuterne", afferma Dieter Hardt-Stremayr, presidente di European Cities Marketing (Ecm) e amministratore delegato del turismo a Graz, in Austria. In questo senso, il presidente di Ecm ritiene che il problema non è tanto  l'eccesso di turisti quanto ma lo squilibrio. E d'altra parte il problema non è di facile soluzione, considerando che non si può chiudere o limitare l'accesso alle città. a.g.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte