EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Brexit dei cieli, ecco cosa c'è in gioco

18/10/2018 09:18
I dati di Aci - Airports Council International raccontano l'importanza di un accordo tra Ue e Gran Bretagna, proprio mentre si profila uno stallo di lunga durata tra le parti

Si profila un “no deal”, nessun accordo, sulla Brexit. Al termine della cena dei capi di Stato e di governo di ieri sera a Bruxelles, la trattativa tra Unione europea e Regno Unito resta in stallo: i 27 si preparano allo scenario della proroga – probabilmente annuale – delle trattative.

I leader della Ue, visti gli scarsi progressi, hanno anche deciso di cancellare il vertice straordinario del 17 e 18 novembre prossimi, fanno sapere in serata fonti Ue, ma "sono pronti a convocare un Consiglio europeo, se e quando il negoziatore dirà che sono stati fatti progressi decisivi".

Nel frattempo Aci Europe, l’associazione degli aeroporti europei, ha diramato dati che spiegano bene la posta in gioco nelle tratttative per quello che riguarda il travel e, più nello specifico, i collegamenti aerei: nel 2017, la quota di voli verso i paesi europei da aeroporti britannici è stata infatti del 57,5%, per una quota di traffico globale sull’intero continente del 17,3% (288,5 milioni di pax).

Sempre nel 2017, un passeggero su 8 tra quelli europei ha volato da o verso la Gran Bretagna, con l’Irlanda al 37,4%, seguita da Cipro con il 28,5% e da Malta con il 24,6%. Tra i paesi con quote di traffico complessivo meno “rilevanti” da e verso la Gran Bretagna, troviamo invece il Belgio (4,8%), l’Estonia (5%), la Finlandia (5,7%). Settima l’Italia, con una quota del 7%.

Altro dato rilevante - che suona come primo, importantissimo campanello d'allarme che rende ancor più stringente la necessità di regole condivise - è quello della crescita registrata dai sistemi aeroportuali: nella prima metà del 2018, l’aumento di passeggeri medio nei 28 paesi europei è stato del +5,4%, mentre in Gran Bretagna il dato si è fermato al +2,1%. g.m.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte