EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Genova e la Liguria ripartono da Pasta Pesto Day

19/10/2018 14:10
La promozione territoriale abbinata a una raccolta fondi per le famiglie colpite dal crollo del ponte Morandi

Parte dalla promozione turistica della Liguria l’iniziativa di solidarietà volta a raccogliere fiondi per le famiglie colpite dalla tragedia del ponte Morandi di Genova. Presentata ieri sera a Milano dal presidente della Regione, Giovanni Toti, “Pasta Pesto Day” si inserisce nella Settimana della cucina italiana nel mondo, come di consueto tra la seconda e la terza di novembre, e consiste nella donazione di 2 euro (uno va al ristoratore e un euro in donazione, ndr) per ogni piatto di pasta al pesto consumata in uno dei ristoranti aderenti. “Abbiamo coinvolto partner istituzionali e privati, ricevendo molta collaborazione”, commenta Toti. Da Costa Crociere all’aeroporto di Genova, diverse le aziende che hanno annunciato l’appoggio dell’iniziativa.

“Il pesto è una bandiera sociale e culturale della Liguria, oltre che gastronomica – osserva Giovanni Toti -: Genova e la sua regione sono più vitali che mai, vogliamo dirlo al mondo: venite in Liguria 12 mesi all’anno, a mangiare il pesto buono e sano, e per le moltissime altre attrazioni. L’orgoglio Liguria non si è mai spento”.

In Brasile sono 20 i ristoranti di San Paolo a fare da testimonial del Pasta Pesto Day. Oggi parte anche una campagna di comunicazione con 48 influencer di 10 Paesi “per una copertura di 3,8 milioni di follower”, spiega l’agenzia di promozione In Liguria.

Sul sito Pastapestoday.it è pubblicato l’elenco degli aderenti: dalla “Manuelina” di Recco che ha aperto un corner alla Rinascente di Milano, a Zeffirino che per primo ha fatto conoscere il pesto nel mondo, fino a The Cook al Cavo dello chef stellato Ivano Ricchebono, per non dimenticare il re della cucina pop italiana Davide Oldani e due ristoranti di altissima gamma di Torino, Magorabin e La Credenza. A New York è Madforitaly.net ad entrare nel carnet della ristorazione solidale, al sapore di basilico e pinoli liguri.

Eataly di San Paolo, New York, Los Angeles e Monaco di Baviera saranno collegati in una ideale staffetta di preparazione degli gnocchi a mano e della salsa al pesto al mortaio. p.ba.

L’intervento del presidente della Regione Liguria, ieri sera a Milano

da U Barba, osteria genovese Doc


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte