EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Torna VisiTuscia, la borsa del turismo viterbese

14/11/2018 10:24
Dal 23 al 25 novembre un workshop e tante iniziative, che coinvolgono 30 buyer - italiani e stranieri - e 100 aziende turistiche del territorio. Focus anche sul termalismo

Torna VisiTuscia, la Borsa del turismo e dell’agroalimentare della provincia di Viterbo. Dopo il primo appuntamento di fine maggio scorso, nel corso del quale protagoniste sono state le quattro Reti d’impresa su strada (Discover Canino, Visit Marta, Naturalmente Capodimonte e Enjoy Viterbo), la manifestazione, promossa dal Cat – Centro Assistenza Tecnica Sviluppo Imprese di Viterbo – in partenariato con la Provincia di Viterbo e la locale Camera di Commercio torna dal 23 al 25 novembre e vedrà svolgersi un workshop itinerante.

Il workshop punta a favorire l’incontro di circa 30 buyer nazionali ed esteri con un centinaio di aziende turistiche (catene alberghiere, ristoranti, compagnie di navigazione lacuale, autonoleggio e servizi) e dell’agroalimentare. Un aspetto particolare sarà quest’anno riservato alle terme di cui la Tuscia è particolarmente ricca. Al termalismo e alle problematiche che affliggono il settore è riservato un convegno dal titolo “Il rilancio del sistema termale viterbese”, che si terrà venerdì 23 novembre alle ore 11.00 presso la Sala Conferenze della struttura delle Terme dei Papi.

“Siamo giunti alla X edizione - dichiara Vincenzo Peparello, presidente del Cat e ideatore di VisiTuscia - e il consenso riscosso in questi anni è univoco. L’incremento delle presenze sul territorio, come confermano le statistiche che danno un aumento del turismo nella Tuscia negli ultimi dieci anni di oltre il 30%, è sotto gli occhi di tutti. Riteniamo che una parte del merito debba essere ascritto a questa manifestazione che negli anni ha fatto conoscere la regione ad oltre 150 giornalisti della stampa turistica e ad oltre 300 operatori del settore. I nuovi pacchetti turistici che abbiamo predisposto e veicolato a maggio e quelli che saranno posticipati per il prossimo appuntamento di fine novembre, verranno inviati a 5.000 agenzie. Tale attività, aggiunta al sorprendente risultato del mese di maggio, conferma la validità e la strategia del VisiTuscia, divenuto ormai un evento fondamentale per l'economia del territorio viterbese”.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte