EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

I viaggi nel 2019: previsto un grande boom delle attrazioni

19/11/2018 09:36
Da una ricerca di Booking.com è emerso che il 47% dei viaggiatori prevede di spendere di più per esperienze ed intrattenimento, con il 60% convinto che abbiano un valore molto più alto di qualsiasi acquisto materiale

Quali sono le abitudini dei viaggiatori esperti per un 2019 all’insegna del risparmio? Lo ha svelato Booking.com, che ha intervistato 21.500 viaggiatori provenienti da 29 Paesi e ha scoperto che, anche se il 61% cerca di ridurre i costi organizzandosi e decidendo il budget in anticipo, il 48% finisce per non rispettare le stime iniziali, arrivando a spendere più del previsto. La ricerca rivela inoltre come i viaggiatori decidano l’importanza di vari aspetti del viaggio, nel tentativo di tenere sotto controllo le spese.

Nel 2019 si prevede un grande boom delle attrazioni: il 47% dei viaggiatori, infatti, prevede di spendere di più rispetto al 2018 per esperienze, intrattenimento e attrazioni, con il 60% convinto che abbiano un valore molto più alto di qualsiasi acquisto materiale. Questo trend è destinato a continuare, con un previsto incremento di spesa.

Si tratta di un atteggiamento diffuso tra diverse fasce d’età, dominato con il 64% dai millennial, seguiti dal 61% dei viaggiatori tra i 35 e i 44 anni e dal 55% degli over 45. 

Quindi è importante capire come fare a prevedere e mettere da parte del budget dedicato. La ricerca di Booking.com indica come i viaggiatori siano pronti a qualche sacrificio: circa il 54% ha infatti dichiarato di essere disposto a cercare di risparmiare il più possibile per potersi permettere più viaggi ed esperienze nel nuovo anno rispetto al 2018. Ad esempio, il 59% pensa di poter rinunciare alle principali attrazioni turistiche, se troppo care.

Nel 2019 le autorità in materia di turismo si impegneranno ad attirare sempre più i turisti durante la bassa stagione e a portarli ad esplorare parti meno conosciute e turistiche delle città. La ricerca di indica come molti viaggiatori approvino e condividano questa idea, dichiarandosi disposti a soggiornare in strutture fuori dal centro (per il 51%), a spostarsi durante la bassa stagione (il 68%) e a condividere i loro piani con le associazioni e le autorità turistiche per ricevere suggerimenti personalizzati (il 46%). Esplorare i percorsi meno battuti offre tante occasioni sia ai turisti sia alle destinazioni, con sempre più viaggiatori pronti ad approfittarne nel 2019. 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte