EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Fruit Viaggi investe sul Mar Rosso per la prossima stagione

05/12/2018 16:48
Nuovi Fruit Village a Marsa Alam e Hammamet e iniziative mirate le adv

Tre nuove forze commerciali sul Nord Italia, che si vanno ad aggiungere alle sei già presenti, per supportare i nuovi prodotti lanciati sul mercato da Fruit Viaggi. Il tour operator, fondato nel 2007 specializzato inizialmente sul mare Italia, negli ultimi dieci anni ha aperto sette Fruit Village (due in Calabria, due in Puglia, due in Campania, uno in Sardegna) e l’anno scorso uno a Sharm el Sheik.

“Un investimento sull’Egitto, in termini economici e di visibilità, molto importante che ha dato ottimi risultati - spiega il dg Cristian Gabriele -. Il 2018 ha registrato un 98% di tasso d’occupazione della struttura, con un target focalizzato principalmente sulle famiglie”. 12mila i passeggeri movimentati sulla città del Mar Rosso (sui 35mila complessivi) con voli in esclusiva da Roma e Milano con Air Cairo e partenze anche da Napoli, Verona, Bergamo, Bari. “Numeri che ci hanno spinti a investire ulteriormente sulla destinazione - aggiunge Gabriele - infatti, per il prossimo anno raggiungeremo le 160 camere e voli charter da Napoli con EgyptAir”.

Sempre per il 2019 è prevista l’apertura di due nuovi Fruit Village (a marzo a Marsa Alam e ad aprile ad Hammamet), ancora top secret le location di nuovi villaggi nel mare Italia e sul medio raggio, ma con trattative già avviate.

L’offerta del prossimo anno, inoltre, si arricchirà anche con partenze settimanali per le crociere sul Nilo e attività di co-marketing in collaborazione con l’ente del Turismo egiziano.

Al target giovane, invece, si rivolge Fruit Free nuovo brand che consente maggiore elasticità e personalizzazione della vacanza “grazie a pacchetti dinamici - conclude il maanger - anche in questo caso sono in programma le aperture di nuovi club a Sharm, Bodrum, Grecia e Croazia”.

Per quanto riguarda le adv, il direttore commerciale, Andrea Langella, precisa: “Le agenzie sono il nostro canale di distribuzione preferenziale, c’è un sito di booking dedicato e il prossimo anno verrà rilasciata una versione aggiornata. Non viene richiesta una quota d’iscrizione e garantiamo commissioni che partono dal 10% fino al 20%, lavoriamo con 2000 adv e contiamo di aggiungerne altre 1000 nel Nord Italia grazie alla nuova forza commerciale che sarà presente sul territorio”.

A gennaio, inoltre, prenderanno il via i Fruit Expo ovvero i roadshow durante i quali i responsabili di prodotto incontreranno una media di 150 agenti di viaggio in ciascuna tappa lungo tutto lo Stivale. Poi ancora webinair, eductour ed eventi nell’headquarter di Aversa, che conta 45 dipendenti.

Fruit Viaggi si appresta a chiudere il 2018 con un fatturato di 12 milioni di euro (+38% rispetto all’anno precedente) con previsioni per il 2019 di 18 milioni e 25 milioni per il 2020. s.f.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte