EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

I grandi ritorni sugli scaffali d'agenzia

11/01/2019 12:12
Nel 2018 si è assistito alla ripresa dell'Egitto, il che fa pensare che quest'anno ci potrà essere anche "il ritorno di tutto il Nord Africa", commenta Claudio Busca

Cosa presenteranno gli scaffali d'agenzia nel 2019? Il settore si attende un grande ritorno e le speranze sono avvalorate dal fatto che già nel 2018 si è assistito alla ripresa dell'Egitto, il che fa pensare che ci potrà essere anche "il ritorno di tutto il Nord Africa", commenta a Guida Viaggi Claudio Busca, direzione generale area leisure Gruppo Bluvacanze.

"È un evento che ha portato vendite, alternative di prodotto e margini per tutta filiera del turismo organizzato: naturalmente questo ritorno non è stato privo di conseguenze visto che è andato a ridurre le pratiche delle altre destinazioni turistiche - fa presente il manager -. Sicuramente ha avuto, sta avendo ed avrà ancora un forte impatto sulle vendite". 

In termini generali come sarà il 2019 della distribuzione organizzata? Busca non può fare a meno di notare che, "dopo tutte le trasformazioni legislative ed operative che ci sono state in questi 12 mesi, la sfida è quella di cogliere la re-intermediazione con la trasformazione da agente a compagno di viaggio - afferma -. Occorre avere una visione diversa e complessiva dello scenario dove si sta operando aiutandosi con la tecnologica, ma senza tralasciare l’approccio prettamente consulenziale declinato alla vendita con cui l’agente di viaggi deve rivolgersi al cliente finale".

Come si sa "non è stato un 2018 semplice per tutte le agenzie di viaggi che hanno dovuto rivoluzionare il loro modo di fare business, dalla Direttiva europea sui pacchetti turistici e, successivamente, quella sulle assicurazioni Idd, alle modifiche sul trattamento dei dati personali con l’introduzione del Gdpr, alla Pci-Dss a cui si è andata ad aggiungere a partire dal 2019 la fatturazione elettronica. Sono tutti cambiamenti esterni che hanno modificato profondamente l'insieme di scelte e di comportamenti per programmare l'operatività e il lavoro all’interno dell’agenzia di viaggi, oltre a subire un importante impatto economico", mette in luce Busca.

Ed è qui che entra in campo l'abilità di "un network strutturato quotidiano", che "può e deve fornire risposte e servizi adeguati alle agenzie in modo tale che queste ultime possano essere in regola agli adempimenti legislativi nelle tempistiche dovute. Sappiamo che per molte agenzie la strada è ancora in salita".

Dal canto suo il gruppo continuerà a portare avanti il processo di crescita e sviluppo iniziato negli ultimi due anni, del polo distributivo Blunet. Il che si tradurrà nel consolidamento e nella "nuova apertura di punti vendita ad insegna Vivere&Viaggiare e Bluvacanze, con l’affiliazione di nuove agenzie indipendenti e lo sviluppo di nuovi programmi di formazione che serviranno a soddisfare l’offerta di nuovi posti di lavoro che proviene dai circa 900 punti vendita che si concentreranno intorno al nostro gruppo". s.v.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte