EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Toscana: presenze in crescita nei primi nove mesi

22/01/2019 14:32
Per il 2018 ci si attende un record; positivi i primi riscontri del 2019

 “Le presenze nei primi 9 mesi del 2018 segnano un +1,7%, con la Toscana proiettata verso un nuovo record dopo un 2017 già eccellente”. A annunciare i dati l’assessore al Turismo  Stefano Ciuoffo. A trascinare il trend, spiega Ciuoffo, “città d'arte e campagna; si conferma positivo il contributo proveniente dai mercati stranieri, in crescita quello domestico. Specificatamente nel periodo gennaio-settembre 2018 la nostra regione ha visto un aumento delle presenze del 1,7% a conferma di un 2017 particolarmente positivo. Ci attendiamo quindi che dai dati finali il 2018 chiuderà con nuovo record di presenze”.

In particolare sono state le città d'arte (+3,6%) e la campagna (+4,0%) a guidare la crescita (insieme alla Val di Nievole che registra +3,9%). In leggera flessione (-0,6%) la costa e la montagna (-4,8%, “su cui però gravano i problemi di rilevazione e le problematiche gestionali riscontrate”, precisa l’assessore). Ciuoffo definisce “notevoli” i risultati percentuali della Val d'Orcia (+9,7%) e delle Terre di Valdelsa e dell'Etruria volterrana (+9,6%), della Valdichiana senese (+6,5%), di Arezzo (+9,9%), delle Terre di Pisa (+7,6%), ma “anche Firenze ha fatto registrare un ottimo +3,5%. Nella montagna, pur con numeri di presenze turistiche limitate, molto bene la Lunigiana (+18,2%) e Pistoia e la montagna pistoiese (+5,1%)”. Per la costa i valori sono in diversi casi negativi, ad eccezione di Livorno (+5,2%) e la Maremma Toscana Sud (+1,0%). “Dopo un 2017 molto positivo – spiega l’assessore -, sconta il ritorno sul mercato mediterraneo di paesi concorrenti che, per le note vicende economiche e politiche, si erano drasticamente ridotti negli ultimi anni”.

Ancora per il 2018 sono le presenze straniere (+2,1%) a guidare la crescita, mentre gli italiani, pur positivi, crescono a ritmi inferiori (+1,1%). “Interessante l'analisi per singolo mese – commenta Ciuoffo -: si registrano una crescita positiva e sostenuta nei mesi di gennaio e febbraio (rispettivamente +4,4% e +6,5%), un boom nel mese di marzo (+14,1) a causa alla Pasqua caduta in questo mese con conseguente contrazione del mese di aprile (-4,7%). Analoga esplosione a maggio (+19,5%) e contrazione a giugno (-3,8%): in questo caso le vacanze di Pentecoste nei Paesi nord europei sono tutte ricadute a maggio, in altri anni erano a cavallo dei due mesi”. Infine si segnala un incremento del 7% della spesa degli stranieri in Toscana nel primo semestre 2018, pari a 1,8 miliardi di euro, con una spesa media di 113 euro. Ma quali i primi riscontri dal nuovo anno? “Per il 2019 possiamo dire che i giorni delle festività sono andati molto bene, chiaramente per i dati precisi c’è ancora un po' da attendere”.  n.s.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte