EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

BuyPuglia in tour, bene la tappa tedesca

22/01/2019 08:38
L'iniziativa della regione per "vendere a domicilio" la destinazione coinvolge oltre 50 operatori locali: Germania saldamente primo mercato internazionale del tacco d'Italia

Sono stati oltre cinquanta gli operatori del travel tedeschi che hanno partecipato alla seconda tappa del BuyPuglia Tour 2019. L’evento, che si è tenuto a Francoforte dopo la prima tappa di Praga, ha coinvolto 20 sellers arrivati direttamente dalla Puglia per raccontare e far vivere l’esperienza Puglia agli operatori tedeschi.

“Siamo entusiasti di aver portato un assaggio dell’esperienza Puglia in Germania, primo mercato per  la nostra regione in termini di arrivi e presenze - commenta Loredana Capone, assessore all’Industria Turistica e Culturale della regione Puglia -. Quello tedesco è un mercato consolidato ma in stabile crescita, che nel 2017 è stata del +8,5% con oltre 140mila arrivi, 774mila presenze e una media di soggiorno di 5,5 notti”.

L’identikit del turista tedesco presenta un visitatore attento a un’offerta che integri il prodotto mare con itinerari culturali ed enogastromici, ma anche con proposte di intrattenimento e vacanza attiva in mezzo alla natura e panorami variegati. “La nostra vasta offerta di prodotti turistici ed esperienziali soddisfa pianamente la domanda dei principali categorie di viaggiatori che scelgono la Puglia: dagli over 60, il gruppo più numeroso e con maggiore capacità, alle famiglie con bambini e i giovani under 30 - spiega Capone -. Se da un lato le prime due categorie tendono ad apprezzare maggiormente il mix di mare, cultura ed enogastronomia a cui far corrispondere un buon rapporto qualità/prezzo dei servizi, dall’altro i giovani, segmento in crescita, sono attratti dalla proposta di eventi organizzati, dal divertimento alla cultura, oltre all’opportunità di accedere a offerte low cost”. 

Vieste, Ugento, Peschici e Fasano sono i comuni dalla maggior concentrazione di pernottamenti (50% del totale). Seguono Bari, Porto Cesareo, Gallipoli, Nardò, Otranto, Ostuni, Monopoli e Lecce.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte